Home / Tendenze / Il raccolto magro non ferma la Festa de l'Oio Novo

Il raccolto magro non ferma la Festa de l'Oio Novo

Prodotti soli 80 litri di olio dal gruppo spontaneo Uliu Bisiac

Il raccolto magro non ferma la Festa de l'Oio Novo

La Festa de l’Oio Novo c’è stata, con grande successo, nonostante l’annata abbia portato ad una produzione decisamente scarna di olio. Basti pensare che rispetto al solo 2018, durante il quale erano state raccolte olive per la produzione di ben 5 ettolitri e mezzo, nel 2019 il gruppo spontaneo Uliu Bisiac ha potuto produrre solo olio per 80 litri. Messe in circolazione, dunque, solo bottigliette da un quarto di litro per una produzione davvero di alta qualità. “Non raccogliamo mai olive che si trovano su strade di grande percorrenza – racconta uno degli organizzatori, Italo Gon – perché vogliamo un prodotto che sia buono e sano”. Raccolta che avviene sia con mezzi messi a disposizione di associazioni locali che con mezzi propri. Anche se “servirebbe un ricambio generazionale che purtroppo non c’è – prosegue Gon – perché dopo una decina di edizioni l’età si fa sentire”.

Nonostante tutto il gruppo prosegue con la sua missione e anche per quest’anno i fondi alle associazioni arriveranno, “anche se in quantità minore”. La festa, che ha coinvolto i numerosi volontari assieme ad altri amici e incorniciata in quelli che sono i locali delle Acli di Ronchi dei Legionari, è stata in ogni caso partecipata e l’olio è stato in gran parte venduto.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori