Home / Tendenze / La app inclusiva è pronta al decollo

La app inclusiva è pronta al decollo

Udine. Entro marzo Willeasy aiuterà le persone con esigenze specifiche a trovare le strutture attrezzate per le loro necessità. Nel frattempo continua la campagna di raccolta di capitali

La app inclusiva è pronta al decollo

Arriverà sul mercato entro marzo Willeasy, la prima piattaforma italiana a misura di inclusione, che permette alle persone con esigenze specifiche - dovute a disabilità, età avanzata, allergie e intolleranze alimentari, viaggiatori con animali - di trovare gli eventi e le strutture attrezzate per le loro necessità, come ristoranti, hotel e musei.

Willeasy è la startup innovativa a vocazione sociale, fondata a Udine nel 2018 da William Del Negro, che per necessità personale ha fatto della raccolta e diffusione di dati oggettivi sull’accessibilità di luoghi e servizi il suo obiettivo per migliorare la vita di molte persone. Ha così lanciato una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe, unica piattaforma quotata a Piazza Affari, con l’intento di raccogliere fondi utili per finanziare lo sviluppo della tecnologia. Una iniziativa resa possibile anche grazie all’intervento di Alberto Rigotto e Nadir Plasenzotti della Rete d’Imprese Pro Crowd’s, che hanno curato la realizzazione tecnica del progetto, nella fase di creazione della campagna.


Alta tecnologia
Willeasy, che sta realizzando un algoritmo proprietario, una app per la rilevazione e la gestione dei dati, disponibile per tutti i dispositivi mobili, e un motore di ricerca per trovare il posto più adatto alle proprie esigenze, viene incontro alle esigenze di 20 milioni di persone in Italia e 1,2 miliardi nel mondo che hanno problemi di movimento e che spesso rinunciano a un’esperienza come andare in vacanza, partecipare a un evento, visitare un museo, andare a cena al ristorante, soltanto perché non trovano le informazioni di cui hanno bisogno per soddisfare le proprie richieste. L’algoritmo di proprietà di Willeasy, in corso di realizzazione in collaborazione con enti universitari, sarà in grado di calcolare un punteggio di compatibilità individuale, legato alle specifiche esigenze del singolo, e le strutture presenti nell’ecosistema, rendendo immediato, facile e sicuro per l’utente scegliere la migliore opportunità in relazione ai suoi desideri.

Gli obiettivi economici stimati per l’azienda friulana - molto prudenziali, visto il momento sfavorevole per il settore turistico e della ristorazione - puntano a raggiungere entro il 2024 un fatturato di oltre 7 milioni di euro.

Già sul campo
Nel frattempo, la startup ha già avviato una collaborazione con il Consorzio Lignano Holiday per la mappatura delle strutture alberghiere della località turistica e e ha stretto partnership con importanti imprese immobiliari e di costruzioni per lo sviluppo di un sistema di valutazione dell’accessibilità di immobili sia a uso abitativo sia residenziale.

I capitali raccolti nella campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe, che terminerà entro fine marzo, con un primo obiettivo economico di 50mila euro, saranno impiegati per incrementare gli ambiti di risorse umane, ricerca e sviluppo, marketing e gestione aziendale.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori