Home / Tendenze / La Brigata 'Ariete' in campo contro la violenza di genere

La Brigata 'Ariete' in campo contro la violenza di genere

All'auditorium Don Bosco di Pordenone, un seminario nell'ambito delle attività volte a sensibilizzare il personale

La Brigata 'Ariete' in campo contro la violenza di genere

Si è svolto nei giorni scorsi a Pordenone, nell’auditorium Don Bosco, il seminario dal titolo 'La violenza di genere: prevenzione e contrasto', organizzato dal Comando della 132^ Brigata corazzata Ariete, nell’ambito delle attività informative volte a sensibilizzare il personale sullo specifico argomento e promuovere migliori condizioni di clima organizzativo e lavorativo nelle unità.

L’iniziativa, realizzata con il patrocinio della Regione, dell’Università degli Studi di Trieste, del Comune di Pordenone e dell’Azienda Sanitaria del Friuli Occidentale, e con la collaborazione dell’Associazione Voce Donna, era rivolta ai Comandanti ai vari livelli e al personale medico e sanitario dei reparti che insistono nel comprensorio pordenonese, ed è stata resa accessibile anche a medici e psicologi civili di tutte le specializzazioni del Servizio Sanitario Nazionale.

La violenza di genere rappresenta un fenomeno socio-culturale largamente diffuso e ancora oggi poco denunciato o sottovalutato, tanto da richiedere appositi programmi atti a contrastarne la diffusione.

Numerosi e autorevoli gli interventi che hanno caratterizzato la giornata del seminario, condotto dalla Prof.ssa Patrizia Romito, docente di psicologia sociale presso l’Università di Trieste e massima esperta a livello nazionale sulle tematiche della violenza di genere, con il supporto del Tenente Colonnello Mario Angeli, Medical Advisor della 132^ Brigata corazzata “Ariete”, del Capitano Vanilza Urban, Ufficiale psicologo della Brigata e del Colonnello Tommaso Magistretti, Comandante del Reggimento "Lancieri di Novara" (5°), in qualità di moderatore.

Tra le autorità che hanno presenziato all’evento il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria del Friuli Occidentale, Joseph Polimeni, l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pordenone, Guglielmina Cucci, il Presidente dell’Ordine dei medici della Provincia di Pordenone, Guido Lucchini, il Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Pordenone, Andrea Del Missier, e il Comandante della Sezione Polizia Militare del Comando Forze Operative Nord di Padova, Tenente Colonnello (CC) Sabatino Piscitello.

Il Comandante della 132^ Brigata corazzata Ariete, Generale di Brigata Roberto Banci, all’apertura dei lavori ha definito il convegno come una straordinaria opportunità di confronto e di crescita, sottolineando l’interesse comune di Esercito, Istituzioni civili e comunità scientifica all’approfondimento multidisciplinare dei diversi aspetti legati alla violenza di genere.

Il seminario, frutto dell’attenzione dell’Esercito Italiano per l’attualità scientifica, segue la realizzazione di tre importanti simposi su temi medico-sanitari, organizzati rispettivamente nel 2013, nel 2017 e nel 2019 dalla 132^ Brigata corazzata “Ariete”, che hanno sempre ottenuto un’ampia partecipazione di frequentatori e riscosso unanime apprezzamento.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori