Home / Tendenze / La gelsibachicoltura rivive a San Pier d'Isonzo

La gelsibachicoltura rivive a San Pier d'Isonzo

Incontro il 30 novembre per conoscere i bachi e il loro utilizzo

La gelsibachicoltura rivive a San Pier d\u0027Isonzo

Un’antica tradizione, quella della coltivazione dei Bachi da seta, che rivivrà a San Pier d’Isonzo in una giornata formativa dedicata interamente alla Gelsibachicoltura. Ad organizzarla l’amministrazione comunale assieme all’Associazione di Promozione Sociale L’intreccio e l’Associazione Italiana Gelsibachicoltura. Sabato 30 novembre nella Sala del Consiglio Comunale di San Pier d’Isonzo si inizierà alle 9 con la presentazione della giornata. Quindi il primo incontro su ‘La filiera della seta’, ovvero le prospettive per la gelsibachicoltura in Italia attraverso utilizzi tradizionali e innovativi. Alle 11 il secondo incontro su ‘Il gelso’, ovvero le varie varietà, la moltiplicazione, l’impianto, la potatura d’allevamento e i vari utilizzi dell’albero, oltre che i suoi parassiti e i vegetali. Alle 14 il terzo incontro con ‘anatomia, fisiologia, ciclo del baco da seta’, ovvero le tipologie di allevamento, le strutture e i materiali utilizzati e l’alimentazione del baco, oltre che le sue malattie e le profilassi negli allevamenti. Alla fine, alle 15.45, il bilancio economico di un allevamento.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori