Home / Tendenze / La stazione di Gorizia si rifà il look

La stazione di Gorizia si rifà il look

Previsti un parcheggio e un hub turistico. La progettazione sarà realizzata assieme agli studenti del corso di architettura

La stazione di Gorizia si rifà il look

Tutta l'area che gravita sulla stazione, da piazzale Saba al piazzale Martiri della libertà d'Italia a Gorizia, sarà oggetto di una riqualificazione unitaria con il duplice obiettivo di offrire servizi più adeguati ai fruitori di treni e pullman e di recuperare in chiave turistica un'area oggi degradata che sarebbe così anche messa definitivamente in sicurezza. 

La proposta è stata condivisa da tutti i protagonisti dell'incontro, promosso dal sindaco, Rodolfo Ziberna e svoltosi nei giorni scorsi nella sede dell'Apt, presenti la presidente dell'azienda, Caterina Belletti, la direttrice di Trenitalia Fvg, Elisa Nanetti, l'assessore ai lavori pubblici, Arianna Bellan oltre che un nutrito gruppo di tecnici.
Il sindaco Ziberna, ricordando il cantiere già aperto dal Comune per sistemare e riorganizzare il piazzale davanti alla stazione,  ha evidenziato la necessità di accelerare i tempi per la realizzazione di una serie di ulteriori opere di grande importanza, in particolare per studenti e lavoratori pendolari, dal parcheggio di piazzale Saba ai marciapiedi di via Di Manzano, lavorando su un progetto condiviso fra tutti i soggetti coinvolti. 
Una linea fortemente sostenuta dalla presidente Belletti che ha espresso la volontà di un forte impegno "per sistemare un'area, a partire da piazzale Saba, che ha grandi potenzialità, non solo in termini di servizi al trasporto su gomma e rotaia, ma anche a supporto dello sviluppo della zona. Qui si potrebbe realizzare un hub di smistamento per percorsi turistici- ha proposto- con l'attivazione di linee collegate ai siti storici, paesaggististici ma anche enogastronimici di cui è ricco tutto il territorio". 
Un'idea accolta con favore da tutti i presenti, a partire dallo stesso sindaco, che ha rammentato come lo studio di base della riqualificazione di piazzale Saba già contenga elementi di interesse turistico, come la realizzazione di un piccolo museo e di un punto ristoro, oltre all'area parcheggio. 
"La progettazione, chè nascerà dalla collaborazione con il corso di Architettura presente in via Alviano - ha quindi precisato il sindaco - terrà certamente conto di questo aspetto".
È stato, quindi, concordato di passare velocemente alla fase operativa, con l'individuazione delle fonti di finanziamenti e dei soggetti che dovranno attuare l'opera e successivamente gestire la struttura. Di conseguenza sarà attivato un gruppo tecnico trasversale di lavoro per gestire collegialmente ogni fase del progetto".

 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori