Home / Tendenze / Le sfide che fanno crescere, a Lignano Umberto Galimberti

Le sfide che fanno crescere, a Lignano Umberto Galimberti

Conferenza conclusiva, venerdì 16 ottobre, del progetto Forum Educazione

Le sfide che fanno crescere, a Lignano Umberto Galimberti

Nel corso dell’ultimo anno, il Comune di Lignano Sabbiadoro per il tramite del suo Forum Educazione ha portato avanti assieme alla cooperativa Athena: città della Psicologia un importante progetto educativo di elevata qualità rivolto all’intera comunità dal titolo “Le Sfide che fanno crescere: I Valori che educano alla Comunità”, rivolto a genitori, insegnanti, educatori, allenatori, catechisti e a tutti coloro che svolgono o si interessano ad attività̀ educative e desiderano riflettere sui valori da proporre per Educare alla Comunità̀ e su come questa intenzione possa concretizzarsi in azioni e gesti quotidiani nei diversi contesti, accompagnando l’individuo nel percorso della maturità̀ Morale.
Il progetto si è articolato in due conferenze iniziali sul tema dell’Educazione ai valori e alla Legalità, 3 incontri di Focus Group e si concluderà con una conferenza il giorno 16 ottobre 2020 a Lignano Sabbiadoro, a cui parteciperà anche un ospite di eccezione, il Professore Umberto Galimberti.

In data 8 novembre 2019, il Professore Luca Grion (Professore Associato di Filosofia Morale dell’ Università degli Studi di Udine e Presidente dell’Istituto Jaques Maritain ) ha tenuto la conferenza dal titolo “Filosofia dello sport e sfida educativa: come allenare alla vita buona”, in cui è stato approfondito il tema dello sport come possibile strumento educativo, utile ai giovani per imparare a “mettersi alla prova” nei vari contesti di vita e per trasmettere la capacità nelle persone di raggiungere un obiettivo superando degli ostacoli o delle difficoltà.
In data 13 novembre 2019 si è poi tenuta la conferenza “Educare alla legalità̀: scuola e associazioni, palestre di giustizia”. La riflessione di Michele Gagliardo (referente Nazionale per la Formazione di Libera Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie) ha individuato come importante la riscoperta del concetto della reciprocità con l’altro, cui si associa l’esercizio della pratica di una cura che interessa sia il Sé, sia gli altri.
Successivamente si sono svolti 3 incontri (6 dicembre “Come educare ai valori a casa e in famiglia: primi passi nel mondo”, 17 dicembre “Come educare ai valori a scuola: stare insieme”, 7 febbraio “Come educare ai valori nello sport e nel tempo libero: confrontarsi, accettarsi, condividere. La forza del gruppo”), articolati secondo la formula del Focus Group, ovvero dei momenti di confronto e di elaborazione di strategie, che hanno permesso ai partecipanti di concordare su una lista di valori comunitari da trasferire nella comunità lignanese (giustizia, rispetto, impegno, gratitudine, ecc…) poi trasformata in obiettivi, strategie ed azioni educative efficaci da applicare alla vita quotidiana.
Si è inoltre svolto un incontro riservato agli insegnanti con Michele Gagliardo, sul tema "La sfida della legalità è responsabilità educativa civile", in collaborazione con l'Istituto Comprensivo G. Carducci e con coinvolgimento di tutte le Scuole presenti sul territorio di Lignano comprese la Scuola "Andretta" e l'ITT, attraverso cui è stato possibile fornire spunti di riflessione articolati e significativi, immediatamente traducibili in pratiche educative quotidiane nell'ambiente scolastico.
A conclusione del primo anno di Progetto, il giorno 16 ottobre 2020 alle ore 20.30 si terrà il Convegno finale dove verranno restituiti alla Comunità i risultati del percorso formativo, assieme alla Dott.ssa Giusy Guarino, presidente della Cooperativa Athena - Città della Psicologia e al Dott. Mansueto Maccari, coordinatore del Forum, presso il Cinecity di Lignano Sabbiadoro.
Non solo, a suggello di un importante percorso di partecipazione e di costruzione dal basso di reti educative nella Comunità, in occasione di tale giornata, verrà firmato il Protocollo d'Intesa del Forum Educazione tra il Comune di Lignano, che ne è il promotore, le Scuole locali e alcune Associazioni, Enti e Servizi che si occupano in maniera esplicita e continuativa di tematiche dell'Educazione dei Bambini, Giovani e Adulti, nel tempo scolastico ed extrascolastico, all'interno del territorio della Città di Lignano Sabbiadoro.
Il Vice Sindaco e Assessore alle Politiche giovanili, Sport e Protezione Civile della Città di Lignano Sabbiadoro ha dichiarato: “Il progetto Forum Educazione nasce e si evolve a Lignano Sabbiadoro in quanto fortemente voluto sia dall’Amministrazione comunale, sia da tutti i soggetti che aderiscono allo stesso Forum.
La volontà di poter sincronizzare e coordinare tutte le energie che si liberano nella comunità lignanese nel periodo invernale si indirizzano in un’azione dinamica volta a creare le basi per un’alleanza educativa in tutti i settori della comunità, spaziando da quelli dell’educazione a quelli della famiglia e dello sport.
È un progetto innovativo che si sviluppa nel nostro territorio e ci pone, da questo punto di vista, all’avanguardia nella sperimentazione di progetti innovativi, finalizzati alla creazione di una comunità forte, radicata e alleata in tutte le proprie sfaccettature. Questo allo scopo di favorire una crescita della parte più giovane della popolazione alla luce di principi cardine, per una località come la nostra, fortemente turistica e orientata all’ospitalità”.
Dice Maccari Mansueto, Coordinatore Forum Educazione fin dal suo esordio: "È un importante passo che dà stabilità e continuità ad un percorso di partecipazione e di costruzione dal basso di reti educative la cui necessità è sempre più evidente nella società attuale. La Comunità di Lignano risponde a questa sfida ideando una formula partecipativa nuova che mette assieme la spinta propulsiva del volontariato, la competenza delle professioni educative e il sostegno e la regia essenziale dell'Ente pubblico".

Nella stessa giornata, vi sarà infine un importante momento di condivisione e rilancio su come educare all’etica del vivere insieme, con un ospite d’eccezione: il Professore Umberto Galimberti, Professore ordinario di Filosofia della Storia all’Università Cà Foscari di Venezia. La dottoressa Giusy Guarino, presidente della Cooperativa Athena: città della psicologia commenta: “Siamo molto soddisfatti della presenza del professore Galimberti, è un momento di alta formazione che siamo riusciti ad organizzare. Crediamo molto in questo progetto, solo una comunità che condivide il “senso” del proprio agire, che ha una comune direzione, può proiettarsi nel futuro e rappresentare efficacemente e con coerenza alle giovani generazioni la parte migliore di sé”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori