Home / Tendenze / Lignano, approvato il progetto per piazza Ursella

Lignano, approvato il progetto per piazza Ursella

Via libera del Consiglio comunale ai lavori di riqualificazione. Il costo previsto è di 2.400.000 di euro

Lignano, approvato il progetto per piazza Ursella

L'ultimo Consiglio comunale di Lignano Sabbiadoro ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione dei lavori di riqualificazione di piazza Ursella. Il quadro economico complessivo dell’opera chiude a 2.400.000 di euro.

L’Amministrazione comunale ha proceduto all’effettuazione della gara per la progettazione dell’opera, aggiudicandola in capo al raggruppamento temporaneo di professionisti che fa capo allo Studio Avon.
Il progetto elaborato ha previsto l’avvio di un procedimento espropriativo, con particolare riferimento ai camminamenti adiacenti alle attività commerciali di proprietà dei complessi condominiali “Celeste” e “Rosato”, al fine di garantire un'omogeneizzazione stilistica dell’intervento.

La progettazione prevede anche una variante al Piano regolatore per il cambio di destinazione d’uso dell’attuale area a parcheggio che sarà integrata all’interno della piazza. Il progetto si caratterizza per offrire un ampliamento del verde pubblico esistente, il rifacimento della pavimentazione, la realizzazione di un sistema di porticati di ombreggiamento, la costruzione di nuovi percorsi pedonali, l’intero rinnovamento degli elementi d'illuminazione e il miglioramento delle dotazioni tecnologiche. La proposta ha ottenuto il parere favorevole della Commissione urbanistica e il voto favorevole del Consiglio comunale.

“Siamo soddisfatti di poter procedere a ritmi serrati nell’intervento di riqualificazione, peraltro molto atteso, di questa piazza, che s'inserisce in una visione complessiva di rivitalizzazione dell’intero comparto City", commenta il Sindaco Luca Fanotto. "L’attenzione della nostra Amministrazione su questa area di Lignano si è già manifestata con il completamento dei lavori del Cinema City e l’attivazione della sua gestione con procedura a evidenza pubblica, che ha visto l’affidamento in capo all’Associazione culturale Cinemazero, che in questi anni ha garanto un’importante programmazione culturale sia nei mesi estivi sia in quelli invernali. Un’attenzione che, in seguito, è stata posta anche sulla realizzazione della nuova stazione delle corriere”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori