Home / Tendenze / Matrimonio: uno sguardo all’Est

Matrimonio: uno sguardo all’Est

Spesso per le nozze bis le preferenze del maschio friulano cadono verso le bellezze algide provenienti da Romania, Ucraina, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Russia.

Matrimonio: uno sguardo all’Est

Una decina d’anni fa le unioni miste contratte nella nostra regione rappresentavano soltanto l’8,7 per cento del totale. Oggi, ben il 20 per cento delle unioni vede protagonista un cittadino straniero. Il record spetta a Trieste che si piazza al secondo posto tra le province italiane rispetto ai matrimoni misti. Seguono Gorizia, Pordenone e Udine. Merito anche della vicinanza della nostra regione all’Europa dell’Est.
Le preferenze del maschio del Friuli Venezia Giulia cadono, infatti, verso le bellezze algide provenienti da Romania, Ucraina, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Russia. Nella provincia di Gorizia, le indigene devono fronteggiare anche la concorrenza delle vicine slovene, croate e serbe montenegrine.
Ma davanti all’altare, o, meglio, in municipio, non mancano spose africane - soprattutto nigeriane, ruandesi, ghanesi e senegalesi -, filippine, brasiliane e oriunde della Repubblica Dominicana.
Da segnalare come un numero consistente di pordenonesi si sia accasato con bellezze provenienti dalla Colombia.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori