Home / Tendenze / Missione in Afghanistan: conclusi corsi a favore delle Forze afgane

Missione in Afghanistan: conclusi corsi a favore delle Forze afgane

Istruttori di Esercito, Marina e Carabinieri hanno tenuto corsi a personale locale nell'ambito della missione

Missione in Afghanistan: conclusi corsi a favore delle Forze afgane

Conclusi, questa settimana, al Train Advise Assist Command West (TAAC-W) di Herat nell'ambito della missione in Afghanistan, alcuni corsi a favore delle Forze di Sicurezza afgane (Afghan National Defence Security Forces - A.N.D.S.F.).
Gli istruttori italiani di “Mountain Warfare” hanno qualificato, dopo cinque settimane di attività, i primi istruttori afgani del 207° Corpo d’Armata dell’Afghan National Army (A.N.A.) su  tecniche di base di movimento e combattimento in montagna. Si tratta di un corso avanzato tenuto da personale proveniente del Centro Addestramento Alpino e delle Brigate alpine “Julia” e “Taurinense” che consentirà, soprattutto al personale della 1^ Brigata dell’A.N.A. di formare autonomamente il proprio personale impiegato in ambiente montano. L'attività si è conclusa con un’esercitazione in montagna alla quale hanno partecipato congiuntamente ai militari afgani, militari italiani del Reggimento Lagunari “Serenissima” e del Corpo degli Alpini.
Istruttori del Reggimento Lagunari “Serenissima” hanno condotto il primo corso “Basic Infantry Small Unit Leader” formando i primi addestratori afghani del Regional Military Training Center di Herat. Il corso ha consentito agli allievi di affinare le procedure tecniche e tattiche tipiche della Fanteria.
Gli istruttori dell’Arma dei Carabinieri del Police Advisory Team (P.A.T.) su base 7° e 13° Reggimento Carabinieri hanno tenuto un corso intensivo di “Weapons Holding” (maneggio armi) al personale della Polizia afgana (Afghan National Police- A.N.P.) e un corso di “Map Reading” (lettura della mappa) a favore del 5° Battaglione di Polizia di Herat che ha consentito agli agenti afgani di approfondire le loro conoscenze sulla lettura e uso delle carte topografiche, indispensabili in un ambiente morfologicamente complesso come quello afgano.


0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori