Home / Tendenze / Next Maritime Technologies Day

Next Maritime Technologies Day

Monfalcone punto strategico d'incontro per il futuro delle tecnologie marittime

Next Maritime Technologies Day

Si è svolto oggi, al Museo della Cantieristica di Monfalcone, “Next Maritime Technologies Day”, convegno regionale dedicato al presente e al futuro delle tecnologie marittime presenti in Friuli Venezia Giulia. L'evento, organizzato dal cluster mareFvg, si è svolto in due sessioni, in una sala gremita. Al mattino la presentazione dei soggetti di Ricerca - Sissa, Units, Cnr Uniud, Ogs – e la presentazione del piccole medie imprese socie MareFVG (Cergol Engineering Consultancy s.r.l., Cergol Research Innovation Organisation s.c.ar.l, Navalprogetti, Tergeste Power and Propulsion, Aep Polymers, Tempestive, Engys, Zucchiatti, Micad, M.E.S e Sultan). Al pomeriggio è stata la volta delle grandi imprese: Fincantieri, Wärstilä, Rina, Monte Carlo Yachts, Lloyd's Register, Cantieri Navali Vittoria.

Lucio Sabbadini, amministratore delegato mareFvg: "Una preziosa occasione per individuare i trend di innovazione, una nuova “call for solutions” che attiverà dei tavoli di confronto ricerca-impresa per dare forma a progetti cooperativi di innovazione. È una iniziativa che ripercorre con molte novità l'esperienza sviluppata da MareFVG tra il 2016 e il 2017, che ha dato vita a 30 partenariati e oltre 20 progetti che hanno già trovato finanziamenti. Le navi del futuro, quelle di ultimissima generazione, saranno navi altamente automatizzate, ad impatto ambientale zero, campioni dell’economia circolare - ossia navi che non diventino poi un rifiuto da smaltire in altri paesi, ma il cui smaltimento sia compatibile con la regolamentazione europea. Navi sicure a 360 gradi, sia da attacchi cyber, sia nelle avverse condizioni ambientali che si verificano con i cambiamemti climatici".

L'obbiettivo è iniziare a scrivere il futuro tecnologico del sistema marittimo regionale, "il sistema imprenditoriale, talmente focalizzato sulla produzione che le imprese rischiano di non conoscersi anche se stanno nella porta accanto, deve farsi conoscere sempre di più con il mondo della Ricerca e viceversa. In particolare dandosi un tema, ossia quali saranno gli obbiettivi tecnologici che oggi immaginiamo faranno la competitività di domani".

Anna Cisint, sindaco di Monfalcone: "Riteniamo che Monfalcone sia una città centrale nello sviluppo economico regionale, una città con una posizione importante, una cerniera non solo logistica. Stiamo puntando dritti dritti all'economia del mare, per lo sviluppo del nostro territorio, e lo stiamo facendo in sinergia, anche con la Regione. Abbiamo un tessuto imprenditoriale importantissimo, composto da piccolissime a medio-grandi aziende che danno economia, Pil, lavoro e prospettive ai nostri giovani. Per noi l'economia del mare non significa solamente navalmeccanica, ma significa anche nautica. Stiamo investendo molto su questo. Con MareFvg stiamo lavorando molto bene, abbiamo in mente uno sviluppo d'appoggio per tutto ciò che serve a crescere. Noi siamo disponibili, sempre, a ragionare per mettere in condizione chi ha in mente lo sviluppo e fa impresa di avere migliori condizioni in un paese non semplice, dove la burocrazia ci porta via delle grandi opportunità".

Luciana Grimani (Direzione centrale Lavoro, formazione, istruzione e famiglia Regione FVG): "La Regione continuerà a sostenere il lavoro dei cluster. Oggi siamo qui per MareFvg, cluster del mare, in quanto, anche in passato, ha dimostrato che la collaborazione tra imprese, organismi di ricerca e mondo scientifico è qualcosa di assolutamente produttivo per il territorio. L’auspicio è che la collaborazione continui anche nell’ottica di fare interventi sempre più mirati e far crescere il nostro territorio che ha delle ricchezze non indifferenti, per quanto riguarda sia le imprese che il mondo della Ricerca e dell’Università. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti e confidiamo in una sempre maggior collaborazione produttiva".

Nicola Bassan (Fincantieri Program management office team leader & innovation specialist, Fincantieri spa Trieste): "L'obbiettivo congiunto è favorire l'innovazione cooperativa, costruire sistemi e reti che siano quanto più possibili ottimizzati per essere sfruttati dal settore. Lavorare congiuntamente con rete di soggetti ci permette di portare della vera innovazione a bordo dei nostri prodotti. C'è una differenza abissale nelle tecnologie di progettazione e qualità-prodotto di navi che costruiamo oggi rispetto a quelle di 10 anni fa. Bisogna continuare a innovare".

Carlo Pestelli (Wärtsilä): "In Friuli Venezia Giulia abbiamo tutti gli elementi per fare i player a livello mondiale. Lavorando insieme avremo tutti gli strumenti per essere competitivi, bisogna favorire l'innovazione cooperativa".

L'appuntamento monfalconese fa seguito al workshop regionale Next Maritime Education Day svoltosi lo scorso 31 gennaio all’Università degli Studi di Trieste, sullo sviluppo della formazione con il coinvolgimento delle imprese.

mareFvg, cluster regionale delle tecnologie marittime del Friuli Venezia Giulia, opera dal 2015 con l'obbiettivo di favorire la crescita del sistema marittimo regionale attraverso la congiunzione tra sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale, inoltre realizza iniziative di orientamento e di divulgazione della cultura del mare e delle sue professione tra gli studenti delle scuole di ogni livello e delle università.

INFO http://www.marefvg.it/it/home.htm

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori