Home / Tendenze / Nuova illuminazione a Bressa

Nuova illuminazione a Bressa

Il precedente intervento, nel plesso scolastico di Basaldella, ha portato a un taglio delle spese del 50 per cento. Prossimo step un primo lotto di 140mila euro, a Campoformido

Nuova illuminazione a Bressa

Al via il primo dei due lotti, per una spesa totale di quasi 300mila euro complessivi, per la realizzazione della nuova illuminazione pubblica a Bressa, coperti per la maggior parte da fondi propri di bilancio.

“L'efficientamento energetico è una priorità della Giunta Furlani - sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici Adriano Stocco - e con questo primo intervento sulla rete di illuminazione pubblica, abbiamo l'obiettivo di completare il rinnovo dell’intera rete di illuminazione pubblica entro la fine del mandato: nuovi punti luce, tutti a led, garantiranno efficientamento energetico, rispetto dell'ambiente e risparmio per le casse comunali”.
L’importo complessivo del primo lotto è di 70mila euro ed è iniziato nei giorni scorsi, il secondo sarà di 220mila euro ed è in fase di gara.

La sostituzione dei corpi illuminanti ormai vetusti con quelli a led porterà indubbi vantaggi per il Comune di Campoformido e in particolare per l’abitato della frazione di Bressa, a partire dall'elevata efficienza luminosa: a parità di flusso emesso la sorgente led assorbe una quantità minore di energia rispetto alle lampade tradizionali. In termini di efficienza luminosa, la tecnologia led permette un sostanziale risparmio energetico e una notevole riduzione delle emissioni di CO2.

Inoltre, la tecnologia a led consente una facile e affidabile regolazione del flusso luminoso e la luce non subisce alcuna alterazione visibile; i led agiscono nel pieno rispetto della normativa RoHS, in quanto non contengono materiali tossici o dannosi per l’ambiente e per la salute; queste sorgenti non determinano alcuna emissione di raggi UV e IR. Il led ha una vita utile dell’ordine di decine di migliaia di ore e in virtù della sua lunga durata, l’uso della sorgente led garantisce un taglio sostanziale dei costi di manutenzione.

“Anziché procedere per cantieri sparsi, abbiamo ritenuto più efficiente prevedere un intervento completo e quindi il cantiere di Bressa sarà aperto e completato nell’arco di tre mesi per ogni lotto funzionale; successivamente passeremo agli altri abitati, in particolare il prossimo intervento sarà un primo lotto di 140mila euro a Campoformido entro l'anno” conclude Stocco.

Sulla riduzione dei costi di gestione e l'ottimizzazione dei servizi alla cittadinanza conclude il Sindaco di Campoformido Erika Furlani che sottolinea: “Un precedente intervento che abbiamo realizzato nelle scuole di Basaldella ci conferma che le scelte che stiamo attuando portano benefici evidenti: rinnovando l'illuminazione nel plesso scolastico abbiamo riscontrato una migliore prestazione dei nuovi corpi illuminanti e un significativo taglio del costo delle bollette con percentuali vicine al 50% rispetto a prima - evidenzia -. Contiamo di raccogliere gli stessi benefici anche col rinnovo dell'illuminazione pubblica”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori