Home / Tendenze / Nuova illuminazione per gli attraversamenti pedonali a Gorizia

Nuova illuminazione per gli attraversamenti pedonali a Gorizia

Si sono accesi i nuovi punti luce commissionati dal Comune a Hera Luce in varie località. Ziberna: “Intervento doveroso, che affronta le criticità di alcune aree. Ne faremo altri”

Nuova illuminazione per gli attraversamenti pedonali a Gorizia

Come disposto dal progetto comunale, i tecnici di Hera Luce hanno installato nelle località cittadine di via Brigata Casale, via Monte Santo, all’incrocio tra via Garzarolli e via Faiti e in zona Sant'Anna un totale di 92 nuovi punti luce al fine di migliorare l’illuminazione delle aree coinvolte. L’intervento più importante ha riguardato la zona di Sant'Anna dove sono stati riqualificati 67 punti luce con il rifacimento di 800 m di linea elettrica di alimentazione, mentre il recente intervento in via Brigata Casale ha interessato 12 punti luce e 300 metri di linea.

Particolarmente rilevante, inoltre, per la sicurezza dei pedoni è l’intervento tra via Monte Santo e via Michelstaedter che ha riguardato due attraversamenti pedonali: qui sono stati installati 7 punti per migliorare la luce dell’incrocio di cui 4 dedicati all’illuminazione delle strisce pedonali. Questi sostegni sono stati inoltre integrati con 4 pannelli indicatori luminosi con lampeggianti. In generale, nell’ambito dell’intervento sono state sostituite tutte le linee elettriche delle zone coinvolte, per un totale di 1,2 km di rete riqualificata, contestualmente alla sostituzione di 6 pali dell’illuminazione pubblica danneggiatisi negli anni.

“Si tratta di un intervento che ho fortemente voluto perché la sicurezza sulle strade è molto importante – spiega il sindaco, Rodolfo Ziberna – e, per questo ci siamo concentrati, in particolare, su alcune zone in cui erano state riscontrate delle criticità, in termini di illuminazione. Questi lavori fanno parte di un più ampio programma di interventi, la cui realizzazione è stata affidata a Hera Luce per circa 150 mila euro. In questo appalto sono previsti sia lavori di ripristino per danni dovuti al maltempo o incidenti, sia interventi di adeguamento degli impianti come quelli effettuati in queste zone. Quindi, a questi seguiranno altri interventi in zone diverse. I lavori sono stati seguiti dal responsabile unico del procedimento, Anna Spangher coadiuvata da Andrea Blason”.

Tutti i punti luce sono stati realizzati con un’alta percentuale di materiali riciclabili che consentiranno il recupero della maggior parte delle materie prime al termine della vita utile degli impianti, secondo i criteri di economia circolare a cui tutto il Gruppo Hera si ispira in ogni progetto. Inoltre, gli apparecchi a LED impiegati sono ad altissima efficienza a luce bianca calda, permettendo così un risparmio di 17.400 kWh annui, nonostante il potenziamento dell’illuminazione delle aree coinvolte.

Infine, i LED installati sono del tipo cut-off che consentono di orientare tutta la luce emessa verso la strada, nel pieno rispetto della legislazione regionale in materia di inquinamento luminoso.

Si ricorda che, per effettuare segnalazioni di malfunzionamenti o guasti agli impianti di illuminazione pubblica o semaforici gestiti da Hera Luce, fra i principali operatori nazionali in tema di Illuminazione Pubblica, è disponibile il numero verde 800.498.616 (gratuito da rete fissa e mobile, è attivo tutto l’anno 24 ore su 24, 7 giorni su 7).

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori