Home / Tendenze / Nuovo 'modello Friuli' per creare mascherine in casa: 540 volontari da 40 comuni in 3 giorni

Nuovo 'modello Friuli' per creare mascherine in casa: 540 volontari da 40 comuni in 3 giorni

Risposta a tempo record dal territorio al progetto di smart working solidale della Croce Rossa di Udine. Adesioni anche da Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Già arrivate diverse richieste per esportare il progetto

Nuovo \u0027modello Friuli\u0027 per creare mascherine in casa: 540 volontari da 40 comuni in 3 giorni

Nuovo 'modello Friuli' nel ricamo. E' una vera e propria industria del dono quella che sta partendo nella nostra regione. All'appello lanciato pochi giorni fa della Croce Rossa di Udine per la produzione casalinga di mascherine, in regione ha risposto un esercito di 540 volontari provenienti da tutto il Friuli, composto da sarte professioniste, amanti del taglio e cucito, enti e associazioni del terzo settore. Le protezioni, destinate alla cittadinanza, saranno realizzate grazie ai materiali e alle macchine che saranno fornite a domicilio direttamente dai volontari della Cri.

Le adesioni al progetto di artigianato domestico e inclusione sociale sono in continuo aumento, ma solo grazie a questi numeri sarebbe già possibile realizzare circa 5.400 protezioni al giorno.

L'obiettivo è quello di raggiungere circa 30 volontari per ogni Comune, numero che permetterebbe una produzione di 75mila mascherine al giorno solo in Friuli Venezia Giulia. Una vera e propria industria del dono, insomma, che ora rimane in attesa solamente dei materiali che si spera saranno donati da qualche istituzione o dall'imprenditoria locale. Questo progetto è a disposizione di tutte le Regioni d'Italia, fanno sapere i referenti dei 14 Comuni capofila, tra cui Porpetto, tanto che ci sono state già delle adesioni dal Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna.


e il modello friulano venisse quindi replicato nel resto della Penisola si potrebbero produrre circa 10mila protezioni giornaliere per regione. Nei prossimi giorni le 14 amministrazioni aderenti all'iniziativa solidale, informeranno i volontari dei 40 Comuni sulle modalità e sulla tecnica di produzione.

Ricordiamo che il team capofila è composto dai Comuni di Porpetto, Gonars, San Giorgio di Nogaro, Carlino, Marano Lagunare, Castions di Strada, Aquileia, Pocenia, Talmassons, Bicinicco, Santa Maria la Longa, Trivignano Udinese, Ronchisn, Muzzana del Turgnano A questi si sono aggiunti Lignano Sabbiadoro, Latisana, Bagnaria Arsa, Torviscosa, Terzo d'Aquileia, Cervignano del Friuli, Ruda, Rivignano Teor, Basiliano, Varmo, Palazzolo dello Stella, Pradamano, Udine, Tavagnacco, Reana del Rojale, Rive d'Arcano, Coseano, Martignacco, Fiumicello Villa Vicentina, Pavia di Udine, Dignano, Pagnacco, Fagagna, Monfalcone, Tricesimo.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori