Home / Tendenze / Palmanova, al via il bando per i contributi sugli affitti

Palmanova, al via il bando per i contributi sugli affitti

Le domande possono essere presentate entro venerdì 30 aprile 2021

Palmanova, al via il bando per i contributi sugli affitti

Anche per il 2021, è stato pubblicato il bando per la concessione di contributi per l’abbattimento dei canoni di locazione abitativi dei soggetti privati (affitti anno 2020). Le domande possono essere presentate entro venerdì 30 aprile 2021.

Il Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito Agro Aquileiese ha approvato bandi e relativi modelli di domanda per l’ottenimento dei contributi (L.431/98 e LR 01/2016), valevoli per tutti i residenti nei Comuni di Aiello del Friuli, Aquileia, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Cervignano del Friuli, Chiopris Viscone, Fiumicello Villa Vicentina, Gonars, Palmanova, Ruda, Santa Maria la Longa, San Vito al Torre, Terzo d’Aquileia, Torviscosa, Trivignano Udinese e Visco.

“Assieme al bando per aiutare a pagare le bollette del gas e ai buoni spesa attivati a Palmanova, questo sugli affitti dà un mano concreta a chi è più in difficoltà economica, tanto più in questi mesi d’emergenza sanitaria ma anche economica - affermano il sindaco di Palmanova Francesco Martines e l’assessore alle politiche sociali Giuseppe Tellini -. Riuscire a sfamarsi, avere un tetto sopra la testa e un ambiente caldo e accogliente, devono essere i requisiti minimi che una società come la nostra deve riuscire ad assicurare a tutti. È quindi nostro dovere come amministratori, mettere in campo tutti gli strumenti possibili”.


Per ottenere il finanziamento è necessario, tra i vari requisiti, non essere proprietari di altri alloggi anche per quote oltre ad avere un I.S.E.E. del nucleo familiare inferiore o uguale a 13.405,08 euro (rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione annuo risulti non inferiore al 14%) oppure un I.S.E.E. famigliare inferiore o uguale a 20.000 euro (rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione annuo risulti non inferiore al 24%). Per i nuclei composti da un solo componente, gli indicatori I.S.E.E saranno innalzati del 20%.
L’importo massimo di contributo assegnabile non potrà superare i 3.110 euro per la prima fascia I.S.E.E. e 2.330 euro per la seconda.

“Anche quest’anno, tra i tanti documenti richiesti nel bando - aggiunge il Sindaco Martines -, ce n’è uno che crea discriminazione nei confronti dei cittadini stranieri e che rischia di escludere dai contributi molte delle domande presentate da cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea. La norma prevede che i richiedenti non debbano essere proprietari di beni immobili in Italia o all’estero e che, per i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea, si debba presentare un certificato o attestazione rilasciata dall’autorità dello Stato estero di appartenenza, corredata da traduzione in italiano autenticata dal consolato italiano. Una complicazione non da poco, se si tiene conto quanto difficile sia per tanti cittadini extracomunitari ottenere in poco tempo questo tipo di certificato, per giunta tradotto ufficialmente in italiano, quando basterebbe, come in passato, una semplice autocertificazione”.

Copia integrale del bando e del relativo modello di domanda possono essere scaricati dalla sezione news del sito del Comune di Cervignano del Friuli www.cervignanodelfriuli.net. Le domande di ammissione dovranno essere presentate entro venerdì 30 aprile 2021 (entro le ore 13.00), esclusivamente al Protocollo del Comune di Cervignano del Friuli, Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito Agro Aquileiese secondo le modalità riportate nei bandi.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori