Home / Tendenze / Pasiano, 20mila euro all'istituto comprensivo

Pasiano, 20mila euro all'istituto comprensivo

Contributo del Comune a sostegno delle spese di funzionamento e ampliamento dell’offerta formativa

Pasiano, 20mila euro all\u0027istituto comprensivo

L'istituto comprensivo di Pasiano beneficerà di un contributo economico comunale pari a 20mila euro a sostegno delle spese di funzionamento e ampliamento dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2021/2022, che verrà ripartito tra spese per il funzionamento amministrativo (pari a 15.160 euro) e la gestione dei progetti educativi inseriti nel Piano di Offerta Formativa (pari a 26.841 euro).

Considerando che i costi saranno parzialmente sostenuti anche da contributi regionali e fondi ministeriali l’amministrazione comunale ha deciso di finanziare l’istituto in base alla disponibilità del bilancio, quantificando la somma da destinare in 20mila euro. L’amministrazione Piccinin ha richiesto che di questi una parte (1.500 euro) siano destinati al Consiglio comunale delle ragazze e dei Ragazzi, progetto da sempre sostenuto e realizzato con la collaborazione del Comune. I fondi rimanenti (18.500 euro) vengono rimessi al Comprensivo per ciò che considererà la ripartizione più opportuna, per una migliore gestione delle risorse e dato il protrarsi dello stato di emergenza epidemiologico.

Per l’anno scolastico 2020/2021 il comprensivo ha ricevuto dal Comune un contributo di 11mila euro per le spese di funzionamento e 12mila euro per le spese di progetti in ambito umanistico/sociale P.O.F. così ripartiti: 5.893euro per la gestione del sito web, del registro elettronico, della rete WI-FI e del materiale informatico (monitor e cavi); 5.107euro per l’acquisto di materiale di pulizia, sanificazione e dispositivi di protezione; 3.900 euro per la retribuzione dei docenti dei corsi di recupero di inglese e a supporto degli esami; 8.100euro per l’acquisto di libri, materiali di cancelleria, arredi (mobili porta oggetti su ruote) e altro materiale di consumo.

"Ogni anno stanziamo dei fondi per garantire il buon funzionamento della scuola e per sostenere le attività proposte nell'ambito del Piano dell'Offerta Formativa al fine di migliorare l’efficienza e l’efficacia del sistema scolastico, riaffermando in tal modo la centralità della scuola come strumento di crescita civile e sociale – osservano il sindaco Edi Piccinin e l’assessore ai Servizi scolastici Marta Amadio -. Oltre all'erogazione dei contributi economici il Comune si fa carico anche delle spese relative alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici, alle utenze quali energia elettrica, acqua, riscaldamento e telefon e fornisce tutti i servizi scolastici come il pre e dopo scuola, il trasporto, la refezione e i centri estivi. È importante che tutti i bambini possano usufruire, in sicurezza, di spazi sicuri e confortevoli e di servizi adeguati. Lo scorso anno grazie al contributo economico elargito dal Comune la scuola ha potuto sostenere spese per l’acquisto di fornitura degli arredi e dei supporti didattici, dei registri e di strumenti a supporto della didattica e, non ultimo, prodotti per sanificare l’istituto e presidi necessari al contenimento del Covid-19”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori