Home / Tendenze / Pasiano fa il punto sui cantieri

Pasiano fa il punto sui cantieri

L'Amministrazione prosegue i lavori per la piscina Arca Nuoto di Largo Giovanni Clemente e il campo sportivo di via Coletti

Pasiano fa il punto sui cantieri

Prosegue lo stato di avanzamento degli interventi pianificati dall’amministrazione di Pasiano di Pordenone su due strutture comunali: la piscina Arca Nuoto di Largo Giovanni Clemente (già via Maronese) e il campo sportivo di via Coletti.

Per quanto riguarda la piscina, rispetto ai difetti strutturali evidenziati, sono state riscontrate evidenti perdite d’acqua dal tetto dovute a fenomeni di condensa che si manifestano nel pacchetto di copertura. L’ingegner Gianluca Bubbola di Pordenone ha presentato la bozza del progetto definitivo per sistemare l’impianto natatorio: per il rifacimento dell’interno e della copertura della piscina l’amministrazione ha previsto uno stanziamento di 200mila euro (in arrivo dalla Regione Fvg).

“È stato fatto uno studio idrometrico per avere la certezza che non ci saranno mai più problemi di condensa - assicura il sindaco Edi Piccinin -. In secondo luogo saranno rivestite le piastrelle con una resina speciale, per portare la piscina da 5 a 6 corsie e ottenere l’omologazione per gare e competizioni ufficiali di competenza della Federazione Italiana Nuoto. Diventerà a tutti gli effetti un impianto sportivo e non solo dilettantistico. In merito a questo aspetto il professionista dettaglierà maggiormente il quadro economico”.

Prima dell’arrivo del progetto esecutivo l’amministrazione incontrerà Arca, il gestore dell’impianto, per dettagliare maggiormente gli interventi. I lavori si svolgeranno nell’estate del 2022.

“È impensabile chiudere l’impianto per lavorare questa estate, se sarà riaperto, dopo il lungo periodo segnato dall’emergenza sanitaria - conclude Piccinin -. Aspetteremo il prossimo anno, tra luglio e agosto, per procedere con i lavori nei due mesi che registrano meno ingressi rispetto al resto dell’anno. Ritornerà il fiore all’occhiello del nostro capoluogo, bella funzionante e priva di vizi e difetti”.

Nel frattempo vanno avanti i lavori di riqualificazione del campo sportivo comunale intitolato a Sergio Pase firmati dall’architetto Taiariol dello studio di progettazione e direzione lavori Archigeo4 Srl di Sacile. L’importo di questi lavori ammonta a 406mila euro (di cui il contributo regionale è pari a 330mila euro).

L’opera di maggior rilevanza nell’intervento di rigenerazione urbana sarà la costruzione della sala polivalente in cui saranno ricavati ricavati 60 posti, cucina, magazzino, due bagni, ingresso e biglietteria. Uno spazio nuovo, ampio, all’ingresso della struttura, la cui destinazione d’uso sarà quella di ospitare attività, eventi, incontri delle squadre dopo le partite. Uno spazio aggregativo adeguato e conforme alle normative.

“Un’opera dall’elevata caratura architettonica che l’amministrazione ha deciso di riqualificare dal punto di vista urbano - sottolinea il primo cittadino -. Con questo nuovo progetto anche il campo da calcio sarà integrato meglio nel centro della città. Per finire è stata prevista la piantumazione di filari alberati. La sala polivalente sarà vicino al palazzetto dello sport e alla piscina e per questo crediamo avrà numerose finalità sia a favore dei ragazzi, ad esempio per i punti verdi estivi, sia per tutte le associazioni del territorio che potranno utilizzarla per la didattica e altre attività”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori