Home / Tendenze / Persona e lavoro tra tutele e mercato

Persona e lavoro tra tutele e mercato

Se ne parlerà alle giornate di studio Aidlass, il 13 e 14 giugno al polo Tomadini dell'Ateneo friulano

Persona e lavoro tra tutele e mercato

“Persona e lavoro tra tutele e mercato” è il tema di stretta attualità, al centro delle Giornate di studio dell'Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale (AIDLaSS), che quest’anno si svolgono a Udine il 13 e il 14 giugno 2019 nell’Aula Marzio Strassoldo di Graffembergo (ex Aula 3) del Polo Economico e Giuridico dell'Università degli Studi di Udine, in via Tomadini 30.

Il prestigioso evento torna ad Udine dove mancava dal 1991, quando tenne la propria relazione il compianto professor Massimo D’Antona. "Nel ventennale del brutale assassinio brigatista del Professore intendiamo tributargli il dovuto omaggio", dichiara Marina Brollo, prima Presidente donna dell’Associazione AIDLaSS e docente di Diritto del lavoro dell'ateneo friulano, del quale ha guidato sia la ex Facoltà di Economia sia il Dipartimento di Scienze Giuridiche.

Con il supporto dell'Università del Friuli (DISG) e del Laboratorio Lavoro, l’evento realizza un’ampia collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Udine, Inail e Inps regionali. Nutrita la cordata di sostenitori, tra cui si ricordano Confindustria Udine, ConfProfessioni, gli Ordini degli Ingegneri e dei Dottori Commercialisti della provincia di Udine, l’Associazione Giuslavoristi, la Fondazione M. D’Antona e il Centro Studi Domenico Napoletano del FVG, e numerose aziende che rappresentano il tessuto imprenditoriale ed economico friulano, quali SAF, Danieli, Banca di Cividale, Mediocredito, Fantoni, AfiCurci. Le eccellenze enogastronomiche del territorio sono offerte da Wolf Sauris e dai vignaioli Zorzettig. Importante anche la presenza delle case editrici specialistiche.

Le giornate di studio, inoltre, sono un evento accreditato dagli ordini professionali degli avvocati, commercialisti ed esperti contabili, consulenti del lavoro di Udine per la formazione e l’aggiornamento degli iscritti.

Giovedì 13 giugno, l’apertura dei lavori è prevista alle 14.30 con gli indirizzi di saluto del Rettore in carica dell'Università di Udine, Alberto Felice De Toni, della Direttrice Dipartimento di Scienze Giuridiche Elena D’Orlando e delle istituzioni coinvolte.

Il via sarà affidato alla presidente Brollo, che si dice "orgogliosa ed entusiasta per questo importantissimo evento, che dà lustro all’Ateneo, alla città e all’intera Regione. Sono soddisfatta per il forte supporto venuto dal territorio su un tema cruciale qual è quello della dignità di lavoratrici e lavoratori, che stiamo anche trattando nell’ambito di un progetto di ricerca. L’Associazione che ho l’onore di presiedere fa convergere su Udine oltre 300 studiosi del Diritto del lavoro, in un evento che si annuncia memorabile".

Dalle 15.30 la sessione d'apertura della prima giornata, presieduta da Michele Miscione (già Università degli Studi di Trieste), con gli interventi di Gisella De Simone (Università degli Studi di Genova), sul tema “La dignità del lavoro tra legge e contratto”, poi, dopo il break pomeridiano, Michele Tiraboschi (Università degli Studi di Modena e di Reggio Emilia) parlerà di “Mercati, regole, valori”.

La prima giornata di lavori si chiuderà con i discussant delle relazioni: il sociologo del lavoro Mimmo Carrieri (Università degli Studi Sapienza di Roma) e il Presidente dell’Inps, qui anche in veste di economista Pasquale Tridico (Università degli Studi Roma Tre).

"L’intero programma scientifico è di altissimo livello", commenta Valeria Filì, docente di Diritto del Lavoro e Previdenziale, a guida del Comitato Organizzatore insieme ad Anna Zilli. "Il convegno udinese è l’occasione per discutere anche i più recenti provvedimenti legislativi giuslavoristici quali il Decreto Dignità ed il Reddito di Cittadinanza, in un proficuo dialogo tra esperti, anche di discipline diverse. Ci aspettiamo un fitto dibattito attorno alle relazioni, disponibili per tutti sul sito dell’associazione (www.aidlass.it)".

Venerdì 14 giugno, dalle 9 si apriranno i lavori della seconda giornata, presieduta da Donata Gottardi (Università degli Studi di Verona) con l’avvio del dibattito attorno alle relazioni, seguito, alle 11, dalla cerimonia di conferimento di alcuni importanti premi nazionali, dedicati rispettivamente a Lodovico Barassi (consegna il prof. Pasquale Sandulli, già Università degli Studi Sapienza di Roma); Francesco Santoro Passarelli (consegna il prof. Franco Carinci, già Università degli Studi di Bologna) e a Massimo D'Antona (consegna il prof. Mattia Persiani, Emerito dell’Università degli Studi Sapienza di Roma).

Dopo la pausa meridiana, dalle ore 15 continua il dibattito, seguito dalle repliche dei relatori, sotto la presidenza di sessione del prof. Giampiero Proia (Università degli Studi Roma Tre). La chiusura dei lavori è prevista per le 17.

A curare la due giorni di studi è il Comitato scientifico composto dal Direttivo dell’Associazione AIDLaSS con i proff.ri/esse Marina Brollo, Emilio Balletti, Lauralba Bellardi, Franca Borgogelli, Maria Teresa Carinci, Domenico Garofalo, Valerio Maio, Arturo Maresca, Antonella Occhino, Paolo Tosi, Antonello Zoppoli. Del Comitato organizzatore fanno parte, oltre alle citate prof.sse Valeria Filì e Anna Zilli, i dott.ri/esse Carmela Garofalo, Claudia Carchio, Caterina Mazzanti, Gianluca Picco, Elisabetta Sartor, supportati dalla Segreteria del Dipartimento di Scienze Giuridiche.

Per ulteriori informazioni può essere contattata la segreteria organizzativa del CCI, Centro congressi internazionale Srl, www.ccicongress.com o consultato il sito del convegno www.aidlass2019.it.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori