Home / Tendenze / Porta un fiore al partigiano

Porta un fiore al partigiano

Monfalcone Meticcia per la Festa della Liberazione del 25 Aprile lancia un'iniziativa

Porta un fiore al partigiano

Monfalcone Meticcia per la Festa della Liberazione del 25 Aprile, invita le/i cittadine/i antifasciste/i della città e del suo mandamento a portare un fiore ai cippi e monumenti che ognuna/o ha nei pressi delle proprie case (nel rispetto del Dpcm in vigore), istituiti alla memoria dei partigiani caduti e fa proprio l’appello lanciato da “Zone Libere” con il post “25 aprile 2020: un fiore per i ribelli caduti”

"Sosteniamo e incoraggiamo chiunque voglia vivere la memoria partigiana, in modo individuale o collettivo, con piccoli gesti di resistenza capaci di rompere anche parzialmente l’isolamento… - è l'appello di Monfalcone Meticcia -. Facciamolo con tutte le forme possibili e necessarie: portiamo un fiore, un cartello, un fazzoletto rosso, un disegno o una bandiera ai monumenti e ai cippi che ognuno di noi ha vicino a casa. Spezziamo la segregazione attraversando le vie, i campi, i sentieri, i fossi ed i boschi dove migliaia di partigiani e partigiane hanno lottato, gioito e sofferto. Luoghi che spesso li hanno visti cadere nel tentativo di fondare un nuovo mondo collettivo, basato sulla giustizia sociale e l’uguaglianza. Necessità, che in un momento di crisi e transizione come questo, è più che mai attuale ed impellente".

Sulla pagina Facebook di Monfalcone Meticcia si possono condividere i propri selfie con l'hastag #fiorepartigiano o #fioriairibelli.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori