Home / Tendenze / Prosegue il calendario di Monfalcone Estate

Prosegue il calendario di Monfalcone Estate

Ecco gli appuntamenti in programma da giovedì 23 a domenica 26 luglio

Prosegue il calendario di Monfalcone Estate

Ritorna “Aspettando Geografie” in piazzetta Unità d’Italia, giovedì 23 luglio alle 18.30, con “Viaggiando con le Maldobrie”. Le storie di mare e di terra nate dalla penna di Lino Carpinteri e Mariano Faraguna, ambientate nelle vecchie province dell’Impero austro-ungarico, rivivono in questo appuntamento curato da Roberto Covaz. Alle parole del giornalista monfalconese si alterneranno delle letture ad alta voce di brani tratti dalle "Maldobrie", a cura dei Lettori in Cantiere.

Per il “MOCA – Festival musicale internazionale” diretto da Simone D’Eusanio, venerdì 24 luglio, a Monfalcone alle 18.30 in Viale San Marco si esibisce il “Tuk-tuk trio” (jazz), alle 19.30 in via Sant’Ambrogio “LDV La Dolce Vita” (post-punk) e alle 20.30 in piazzetta Unità d’Italia “Bolero Extasy” (progessive-rock/alternative). Nel centro di Marina Julia, alle 18.30, in scena “Dasia” (sperimentale) e alle 20.30 in spiaggia “The Admirals” (reggae).

Alla Rocca di Monfalcone, sabato 25 luglio, alle 18, secondo appuntamento con la rassegna etno jazz “Terra sospesa” con Simone D’Eusanio e Alexander Ipavec.

Sabato 25 luglio, alle 21.30, in piazzetta Unità d’Italia viene proposto il reading teatrale “Lo spazio tra le parole: cinque itinerari per viaggiatori sedentari” a cura di Luisa Vermiglio. Il primo itinerario è con “Puerto Libre” di Angeles Mastretta, con Luisa Vermiglio e Paolo Fagiolo e alla fisarmonica Roberto Daris.

Nei libri sono racchiusi tutti i viaggi possibili e ogni parola è un desiderio, un passaggio, una scoperta che amplifica la nostra percezione del mondo, anche senza muoverci fisicamente. Tra le parole scritte, poi, esiste uno spazio, che diventa quel luogo prezioso dove il nostro immaginario individuale di lettori si insinua, trova la sua libertà, riesce a far suo il mondo creato dall’autore. Quando la lettura è “dal vivo”, quello spazio tra le parole non rimane più solitario, diventa un incontro di pensieri, un luogo di condivisione collettiva.

Ed è già teatro: una possibile risposta, senza limiti e senza rischi, a quell’enorme desiderio di fuga che ci sta accompagnando da qualche tempo.

Domenica 26 luglio, alle 21, ultima serata RockRevolution sul palco di piazza Unità. Laura Gregorutti, cantautrice e interprete che arriva da Tarvisio, sarà l’ospite speciale della serata organizzata, dalla scuola CAM Arte Musica, in collaborazione con Caffè Municipio.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori