Home / Tendenze / Questura in piazza con 'Questo non è amore'

Questura in piazza con 'Questo non è amore'

L’obiettivo è quello di favorire l’emersione della violenza di genere, offrendo alle vittime il supporto di un’equipe di operatori specializzati

Questura in piazza con \u0027Questo non è amore\u0027

La Canzone di Marinella è uno dei tanti brani che oggi verranno eseguiti da allievi ed insegnanti dalla scuola di musica Music Art di Udine, tratti da un repertorio scelto appositamente per la celebrazione della “Giornata internazionale della donna”.  L’evento,  organizzato dalla Polizia di Stato, Questura di Udine, e dal Comune di Udine, si terrà oggi nel capoluogo friulano presso la Piazza Lionello dalle 16.00 alle 18.00, ed è dedicato a tutta la cittadinanza, ma soprattutto a tutte le donne in occasione della celebrazione dell’8 marzo.
Il Camper della Polizia di Stato contro la violenza di genere, allestito nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Questo non è amore”, sarà presente con tutto il suo equipaggio e saranno presenti anche i rappresentanti dei centri antiviolenza: ZeroTollerance, sportello del Comune di Udine;  SeNonOraQuando;  Donne Resistenti;  Donne in Rinascita e Zero su 3.
La Questura di Udine non è nuova a promuovere iniziative in tal senso, infatti,  un particolare occhio di riguardo è sempre dedicato all’attività di prevenzione dei reati riguardati i minori e le donne.
L’obiettivo è quello di favorire l’emersione della violenza di genere, offrendo alle vittime il supporto di un’equipe di operatori specializzati: nello specifico, della Divisione Anticrimine, della Squadra Mobile, dell’Ufficio Medico e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, che offriranno alle donne un omaggio floreale, simbolo della ricorrenza.
La storia Marinella è la storia di molte ragazze senza un passato e private di un futuro; di molte donne umiliate, violentate, segregate, deturpate, donne tanto ferite da non aver più voce per gridare, donne che  stanno in silenzio.
La cura nell’allestimento della Sala dell’Ascolto presso la Questura di Udine, voluta assieme all’Associazione Soroptimist di Cividale del Friuli, è una delle risposte più concrete per agevolare le donne a poter raccontare situazioni difficili e delicate in un ambiente protetto e confortevole. Da subito la Sala dell’Ascolto si à rivelata in punto determinate per l’accoglienza di donne, bambini e ragazzi con storie da raccontare ed è spesso frequentata.

Numeri utili
112            Numero Unico Europeo  (N.U.E)
1522             antiviolenza donne
800300558         contro le mutilazioni genitali femminili
800901010         antidiscriminazioni razziali
800290290         antitratta
114             emergenza minori
800531135         Zero Tolerance (Comune di Udine)

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori