Home / Tendenze / San Vito ricorda l’architetto Paolo Zampese

San Vito ricorda l’architetto Paolo Zampese

Comunità in lutto e commemorazione in un luogo simbolo, uno dei cantieri in corso che l'architetto stava seguendo da vicino in queste settimane

San Vito ricorda l’architetto Paolo Zampese

Commemorazione nel cantiere di via Amalteo, a San Vito al Tagliamento, questa mattina, lunedì 21 settembre, da parte del Sindaco, della Giunta, dei consiglieri comunali, del personale dipendente del municipio, imprese e amici di Paolo Zampese, architetto molto noto in Friuli occidentale e non solo, scomparso all’improvviso nella giornata di sabato 19 settembre. Le persone presenti in via Amalteo hanno così voluto testimoniare vicinanza e sostegno alla sua compagna di vita e di lavoro, l’architetto Fabiola Molinaro, presente al momento ufficiale, per celebrarlo. Il luogo del commiato è stato scelto per un motivo ben preciso: è uno dei cantieri in corso che Zampese stava seguendo da vicino in queste settimane e che avrebbe portato a compimento entro fine anno, dando una impronta decisiva all’intera riqualificazione del centro storico di San Vito al Tagliamento.

A portare un caro saluto a nome degli amministratori è stato il Sindaco Antonio Di Bisceglie. Queste le sue parole: “Sabato ci ha lasciati l’architetto Paolo Zampese, che stava ricoprendo tra gli altri il ruolo di direttore dei lavori di riqualificazione di via Amalteo. Era una gran persona e un valente professionista, con “capoccia e creatività” come direbbe il noto pedagogista Francesco De Bartolomeis. A contraddistinguere Paolo Zampese era il rigore scientifico, la passione e l’impegno al servizio della comunità. San Vito è a lui molto grata avendo contribuito in modo decisivo a renderla bella”.


Il Sindaco ha poi evidenziato che “i Beni culturali della cittadina sanvitese trasudano degli interventi sempre ripresi filologicamente dall’architetto. Il recupero del centro storico avviato nel lontano 1977 accompagna sua attività nei decenni successivi e si può ben dire che l’attuale aspetto è espressione del suo ingegno. Oggi lo salutiamo avendo deciso di proseguire i lavori che lo impegnavano a partire da via Amalteo perché siamo convinti e certi che così avrebbe voluto e avrebbe fatto. Ringraziamo tutte le maestranze per quanto hanno fatto e come faranno secondo il progetto di riqualificazione che porta il segno di Zampese”. Il Sindaco ha infine ribadito che “egli era un valente professionista che seguiva momento per momento, con interesse e trasporto, con cura e dettaglio, il singolo cantiere affinchè l’opera corrispondesse a quel disegno e aquella visione che aveva dato. Lo salutiamo ribadendo il nostro impegno nel valorizzare tutto ciò che ha fatto, l’ingegno che ha messo in campo, la sua creatività”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori