Home / Tendenze / Sicurezza, Pasiano e Brugnera lavorano i sinergia

Sicurezza, Pasiano e Brugnera lavorano i sinergia

I due Comuni hanno stipulato un protocollo d’intesa per la realizzazione dei progetti programmati

Sicurezza, Pasiano e Brugnera lavorano i sinergia

I Comuni di Pasiano di Pordenone e Brugnera hanno stipulato un protocollo d’intesa per la realizzazione dei progetti programmati in materia di politiche di sicurezza, a seguito dell’erogazione dei contributi regionali anno 2019.

Il Comune di Brugnera, in qualità di Comune capofila della convenzione del servizio di Polizia Locale, si era fatto carico della presentazione della domanda per la concessione dei contributi. La Regione ha approvato la graduatoria dei progetti, nella quale Brugnera è risultato quinto, e concesso un contributo pari a 15mila euro. La somma verrà ripartita tra Pasiano e Brugnera proporzionalmente al punteggio ottenuto relativo alle progettualità proposte dai singoli comuni.

Il sindaco di Brugnera, Renzo Dolfi, ha quindi fatto pervenire al primo cittadino di Pasiano, Edi Piccinin, la bozza di accordo per dirimerne la pendenza. Le attività finanziate non sono ancora state realizzate.

Il Comune di Pasiano intende avviare attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni di bullismo, vandalismo, abuso di alcool e uso di sostanze psicotrope (da realizzare anche nelle scuole o nei luoghi di aggregazione giovanile); sensibilizzazione e prevenzione del rischio di violenza sulle donne e sui minori; individuazione di forme di abuso sommerso (pedofilia e maltrattamenti dell’infanzia); prevenzione e difesa da furti, rapine, truffe e raggiri e contrasto alle principali truffe informatiche. Per concretizzare tutte queste azioni l’Amministrazione dovrà aggiungere alla somma messa a disposizione della Regione ulteriori 2.000euro. I progetti dovranno essere conclusi e perfezionati entro il 31 agosto 2021.

“Grazie ai contributi regionali che finanziano questi bandi potremo risolvere problemi e disagi della comunità" dichiara il sindaco Piccinin. "Il progetto che condividiamo con Brugnera rafforzerà la sicurezza urbana, la vivibilità e il decoro della città. I progetti che abbiamo delineato servono a contrastare l’insorgere di fenomeni criminosi, illegali e di abusivismo. Ci auguriamo che questo possa portare all’affermazione di più elevati livelli di coesione sociale e di convivenza civile”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori