Home / Tendenze / Spilimbergo e Vajont: faccia a faccia con il genio dell'informatica

Spilimbergo e Vajont: faccia a faccia con il genio dell'informatica

Il 14 novembre arriva in provincia Agostino Sibillo, detentore di 180 brevetti nel campo dei computer. Convegno e cittadinanza onoraria

Spilimbergo e Vajont: faccia a faccia con il genio dell\u0027informatica

Un faccia a faccia tra l’inventore del Cloud e il rettore dell’Università di Trieste per capire come imprese e giovani possano vincere la crisi grazie alle nuove tecnologie. E’ questo il filo conduttore di un appuntamento organizzato per il prossimo 14 novembre a Spilimbergo e che vedrà l’arrivo in città di uno degli uomini più facoltosi al mondo: Agostino Sibillo (nella foto) detentore di 180 brevetti informatici, e il rettore dell’ateneo giuliano Maurizio Fermeglia si confronteranno sul futuro delle nuove generazioni ai tempo di internet. Il convegno si terrà alle 11 al teatro Castello di piazza Duomo e sarà moderato dal vice direttore del Messaggero Veneto, Giuseppe Ragogna, esperto in tematiche economiche e sociali del Friuli.

L’incontro è promosso dai Comuni di Spilimbergo e Vajont con il sostegno di alcune aziende del territorio e del gruppo giovanile della Friulovest banca. Lo scopo dell’iniziativa è chiaro: spronare i ragazzi e gli imprenditori a credere in loro stessi per superare le attuali difficoltà occupazionali del mercato. Del resto la storia di Sibillo è sintomatica. Nato nel 1972 a Manfredonia, il ricercatore ha lasciato una carriera già avviata di avvocato per trasferirsi negli Stati Uniti. Laureatosi in ingegneria informatica, Sibillo è presto diventato uno dei massimi inventori del secolo secondo la New Hampshire university. Suoi i brevetti del multitasking e del Cloud system.

“Abbiamo voluto approfittare di un viaggio in Italia dell’amico Agostino per aiutare le aziende e i ragazzi del nostro territorio ad avere un modello di riferimento – ha spiegato al proposito l’assessore di Vajont, Fabiano Filippin, che ha promosso l’evento insieme al sindaco di Spilimbergo Renzo Francesconi -. Siamo grati a Fermeglia per aver accettato l’invito a partecipare al convegno: è importante conoscere l’esperienza dell’ateneo regionale in fatto di accesso al mondo del lavoro dei propri studenti. La vocazione internazionale dell’università di Trieste rende il confronto ancor più ricco di prospettive e di occasioni di dibattito con il pubblico”.

Terminato l’incontro, Sibillo e Fermeglia visiteranno la Graphistudio di Arba dove ha sede anche Alea. Si tratta dei due realtà produttive del territorio che operano in tutto il mondo proprio grazie alle nuove tecnologie. Sponsor dell'evento, Acqua Dolomia di Cimolais. Alle 16 all’inventore italo americano sarà infine concessa la cittadinanza onoraria di Vajont prima di ripartire per la Puglia dove terrà una lectio magistralis a Bari.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori