Home / Tendenze / Studenti a lezione di educazione ambientale con AcegasApsAmga

Studenti a lezione di educazione ambientale con AcegasApsAmga

Sono stati oltre 1.200 gli studenti udinesi e più di 400 quelli goriziani coinvolti nelle lezioni della Grande Macchina del Mondo, sia in presenza che in modalità digitale

Studenti a lezione di educazione ambientale con AcegasApsAmga

Si è appena concluso un anno scolastico molto particolare che ha messo tutto il mondo della scuola di fronte a una sfida impegnativa. L’offerta didattica gratuita di AcegasApsAmga e Gruppo Hera, avviata regolarmente con l’inizio dell’anno scolastico, ha quindi richiesto da parte della multiutility un’importante e tempestiva riorganizzazione a fronte del nuovo contesto, per venire incontro alle diverse necessità degli istituti scolastici.
I risultati dell’evoluzione digitale dell’educazione ambientale proposta dalla multiutility ha così mostrato il successo riscosso al termine dell’anno scolastico: sono stati oltre 1.200 gli studenti udinesi e più di 400 quelli goriziani coinvolti nelle lezioni della Grande Macchina del Mondo, sia in presenza che in modalità digitale, su un totale di oltre 10 mila studenti coinvolti in tutti i territori serviti da AcegasApsAmga.


La Grande Macchina del Mondo diventa digitale
Giunta alla 5° edizione, la Grande Macchina del Mondo, il programma gratuito di iniziative didattiche del Gruppo Hera e promosso da AcegasApsAmga dedicato all’educazione ambientale dei più piccoli, è ben noto agli insegnanti di Udine e ogni anno vede un’ampia partecipazione.
Le lezioni avviate a inizio 2020 si sono svolte regolarmente fino al 23 febbraio, coinvolgendo oltre 700 bambini in tutti i territori serviti, di cui circa 30 da 2 classi udinesi e 100 da 6 classi di Gorizia.
Con il nuovo contesto venutosi a creare, la multiutility, insieme alle cooperative che seguono il progetto, ha ripensato le attività in modalità digitale e nell’ottica della didattica a distanza. Sono stati 12 i percorsi riorganizzati, mantenendo l’interattività, la differenziazione in base all’età degli studenti e il focus sui temi rifiuti, acqua ed energia. I docenti hanno potuto scegliere tra videolezioni in diretta, con la creazione di vere e proprie aule virtuali, disponibili su diverse piattaforme, o videolezioni e materiali digitali fruibili in autonomia. Grazie alle novità introdotte quasi 1.100 bambini, provenienti da circa 20 scuole di Udine e oltre 300 bambini, provenienti da più di 10 scuole di Gorizia, hanno potuto partecipare ai moduli digitali della Grande Macchina del Mondo. In tutti i territori serviti la nuova modalità introdotta ha permesso, nel complesso, a quasi tutte le classi che avevano aderito di portare a termine le attività come da programma: alle lezioni digitali hanno infatti preso parte oltre 9,4 mila bambini da circa 160 scuole di tutto il territorio servito da AcegasApsAmga.

 


Il progetto la Grande Macchina del Mondo è ideato e realizzato dalle cooperative sociali “Atlantide” di Cervia e “La Lumaca” di Modena, in collaborazione con il Comune di Udine, oltre allo staff del WWF – Area Marina Protetta di Miramare, che cura la parte didattica operativa nel Friuli Venezia Giulia.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori