Home / Tendenze / Successo per la rievocazione storica 'Autari: guerre, popoli e religioni'

Successo per la rievocazione storica 'Autari: guerre, popoli e religioni'

L'ottava edizione della rievocazione Romans Langobardorum è stata realizzata nell'area dei laghi Fipsas di Romans d'Isonzo

L’Associazione storica Invicti Lupi è orgogliosa di annunciare il successo e la realizzazione dell’ottava edizione della rievocazione storica 'Romans Langobardorum', che ha preso vita a Romans d’Isonzo dal 16 al 18 ottobre 2020. Il tema dell'edizione 2020 è stato “Autari: guerre, popoli, religioni”, incentrato sul regno di Autari, periodo nel quale vi fu la vera nascita della monarchia longobarda attraverso guerre, scontri e mescolamenti di popoli diversi, contrasti religiosi e molto altro.

L'ottava edizione della rievocazione è stata nuovamente realizzata nell'area dei laghi Fipsas di Romans d'Isonzo, il luogo più caratteristico per una manifestazione internazionale di questo calibro. "Sono state tre giornate dove il pubblico è affluito e si è dimostrato interessato e partecipe a tutte le attività proposte - commentano gli organizzatori - dagli spettacoli di combattimento alle conferenze, dalle didattiche ai campi storici agli spettacoli di riproposizione di ritualità dell’epoca come il matrimonio e il funerale e altri, dal rapporto con gli animali della falconeria e della fattoria ai mercati artigianali. Siamo gli eredi di un passato storico importante, è nostro compito ed impegno valorizzarlo e renderlo fruibile alle generazioni presenti e future attraverso tutti gli strumenti a nostra disposizione. Per questo motivo abbiamo voluto con caparbietà e testardaggine realizzare questa importante manifestazione di valorizzazione storico-culturale del nostro territorio. E’ stato davvero difficile realizzarla in questo particolare anno, ma abbiamo voluto dare un importante segno: ovvero che la vita va avanti, che non dobbiamo focalizzarci solamente sulle nostre paure e per questo motivo smettere di vivere, perchè dobbiamo voler vivere e tramandare ai posteri il nostro importante Passato. Vogliamo ringraziare tutti gli enti pubblici e privati, le associazioni e i gruppi di rievocazione, gli amici e i volontari che ci hanno aiutato e sostenuto ognuno a modo suo. Invicti Lupi pur essendo una piccola associazione di volontariato ha voluto dimostrare che volere è potere, ovvero che se ci poniamo degli obiettivi, essi possono essere raggiunti nonostante tutte le difficoltà".

"Questo si ottiene solamente con impegno, dedizione, responsabilità e caparbietà, e noi con la realizzazione di Romans Langobardorum speriamo di aver dato questo importante segno al nostro Territorio - continuano gli organizzatori -. Vogliamo sottolineare l’importanza della sinergia di collaborazioni che sono state intrecciate nel corso di questi anni e che vi hanno offerto un grande spettacolo anche in un periodo particolare come quello attuale. I rapporti umani e personali, le collaborazioni e le sinergie del volontariato, sono un qualcosa che non dobbiamo perdere ma che dobbiamo invece valorizzare al massimo: perché sono le connessioni umane date dalla vicinanza e dall’aiuto reciproco che ci permettono di realizzare grandi manifestazioni e grandi progetti, ma soprattutto di mantenere in vita importanti momenti di recupero e valorizzazione della memoria storica. Un’importante novità di quest'anno è stata l'adesione al progetto regionale Ecofesta al fine di dare il nostro contributo al fondamentale impegno di rispetto e preservazione dell'ambiente che ci circonda, rispettandolo e curandolo con azioni concrete e tangibili".

Per maggiori informazioni visitare le nostre pagine facebook e instagram "Invicti Lupi" e "Romans Langobardorum", e il sito web www.invictilupi.org. Il video trailer della rievocazione è disponibile sul canale Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=-wry_pIkdWA&t=10s.

L'evento è stato realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, della Regione Friuli Venezia Giulia, del Consiglio Regionale FVG, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, dell'UTI Collio-Alto Isonzo, della BCC di Staranzano e Villesse, del gruppo di ricerca I Scussons, dell'associazione Liberatorio d'arte Fulvio Zonch, del Civico Museo Nazionale di Romans, della UISP regionale, della Società Filologica Friulana, della Società Friulana di Archeologia, di Italia Medievale, del Centro Servizi Volontariato FVG, della rete di gruppi storici Langobardia Maior e delle Ecofeste FVG, 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori