Home / Tendenze / Tutto pronto per Pordenone Design Week

Tutto pronto per Pordenone Design Week

Al via lunedì 8 marzo con diretta YouTube dell'inaugurazione, lectio magistralis e premiazione Contest

Tutto pronto per Pordenone Design Week

Lunedì 8 marzo si alza il “sipario telematico” sulla 10^ edizione della “Pordenone Design Week”, manifestazione che proposta in diretta sui canali social della manifestazione, proprio per rendere maggiormente fruibile anche al largo pubblico le lectio magistralis degli studiosi Alberto De Toni, massimo esperto delle scienze della complessità, e di Pier Luigi Sacco promotore degli studi intorno all’economia della cultura e all’industria culturale creativa.
La manifestazione è organizzata da Consorzio Universitario di Pordenone, ISIA Roma Design – Sede di Pordenone, Confindustria Alto Adriatico e Associazione Culturale Pordenone Design con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Pordenone, BCC Pordenonese e Monsile, Fondazione Friuli, Camera di Commercio di Pordenone e Udine.

L’inaugurazione sarà aperta al pubblico che potrà assistere sia agli interventi istituzionali sia alle lectio magistralis attraverso la diretta streaming sul canale YouTube della Pordenone Design Week - https://www.youtube.com/c/PordenoneDesignWeek  e su Facebook, alla pagina Facebook “ISIA di Pordenone” - https://it-it.facebook.com/isiapn/


La PDW si aprirà alle 9 con il primo briefing tra le 9 aziende (Bisaro Group, Electrolux, L&S Italia, Marelli Automotive Lighting, Pezzutti Group, Santa Lucia, Ros, Midj) che nei giorni successivi rappresenteranno dei case study in altrettanti laboratori che si dipaneranno nel corso dell’intera settimana di lavoro interattivo e virtuale, secondo i principi del design thinking che prevede workshop, sessioni di studio e brainstorming condiviso che riprenderanno nel pomeriggio.

L’inaugurazione ufficiale è in programma alle 11 con il saluto delle autorità: Tiziana Gibelli, assessore alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia con Antonella Manca, Direzione Centrale Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia; Alessandro Basso, consigliere regionale in rappresentanza del Sindaco del Comune di Pordenone, Alessandro Ciriani; Lia Correzzola, Presidente Gruppo Giovani Industriali di Confindustria Alto Adriatico e Presidente Associazione Pordenone Design, in rappresentanza del presidente di Confindustria Alto Adriatico Michelangelo Agrusti; Luciano Galimberti, presidente Adi nazionale; Silvano Pascolo, in rappresentanza del presidente deella Camera di Commercio di Pordenone-Udine Giovanni da Pozzo; Giuseppe Morandini, presidente Fondazione Friuli; Antonio Zamberlan, presidente Bcc Pordenonese e Monsile; Walter Lorenzon, Vice Presidente Bcc Pordenonese e Monsile; Franco Scolari, direttore Polo tecnologico Alto Adriatico; Saverio Maisto, direttore cluster Comet e Consorzio NIP; Massimiliano Datti, direttore ISIA Roma Design; Andrea Zanni, direttore Consorzio Universitario; Giuseppe Marinelli, direttore scientifico Pordenone Design Week.

Momento clou della giornata, alle 12, è la doppia lectio magistralis con Alberto De Toni e Pier Luigi Sacco.
Autore e scrittore, presidente della Fondazione Crui e direttore Scientifico di Cuoa Business School, De Toni, già rettore magnifico UNIUD, è uno dei massimi esperti di Scienze della Complessità in Italia, e terrà un intervento su “La Cultura della Complessità nella società di domani” in cui affronterà il tema delle scienze della complessità che si stanno imponendo sempre più come strumento previlegiato di lettura dei meccanismi geo sociali, dall’economia alla politica, alla produzione industriale, per non parlare della comunicazione e dei media. Secondo il professore è oramai pressoché impossibile trovare tracce lineari nei processi che generano senso e significato. Esperto di chiara fama di questa complessa e articolata area di discipline, De Toni aiuta a ricostruire un filo di Arianna per sopravvivere nel mondo della post verità o della post umanità.

Professore di Economia della Cultura all’Università Iulm di Milano Sacco terrà una lezione dal titolo “Contenuti Culturali nell’impresa di domani”. Una società dinamica proiettata molto sul dato utilitaristico, quale quella in cui viviamo, realizza i suoi scopi spesso attraverso l’eclisse di alcuni contenuti socialmente e simbolicamente cruciali, sempre più in via di smarrimento. Un trend industriale che si auto divora in ossequio alla velocità e alla redditività, ma che costruisce sulla sabbia le proprie fortune. Interprete eccellente del fenomeno economico rappresentato dalle industrie culturali creative, il Professor Sacco ci apre un orizzonte in cui il mondo delle imprese in realtà ha bisogno di contenuti profondi che possano agire come collante in una società sempre più frammentata rispetto ad una immagine di una impresa ancora e sempre muscolare ma che ci sembra sempre più in viaggio verso una obsolescenza accertata.

Nel corso della mattinata, infine, è in programma la premiazione del Contest “Design for Xristmas, Xristmas for Design” condotto da Marco Ripiccini, docente ISIA, che si è tenuto lo scorso anno nell’ambito della nona edizione della PDW.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori