Home / Tendenze / Udine, una città inclusiva

Udine, una città inclusiva

Nell’ambito di Vicino/Lontano venerdì 17 maggio un seminario itinerante, passeggiando per via Grazzano

Udine, una città inclusiva

La Città Inclusiva” è il titolo del seminario itinerante “Passeggiando per via Grazzano”, in programma venerdì 17 maggio 2019 a Udine dalle 18 alle 21, che è nato da un progetto di ricerca promosso dal Cantiere Friuli dell’Università di Udine e curato dai docenti Christina Conti e Giovanni La Varra del Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura dell’ateneo friulano. Il seminario, che si svolge nell’ambito di vicino/lontano, è organizzato dal Cantiere Friuli in collaborazione con lo stesso festival, lo Space Lab di Uniud, il Digital Storytelling Lab e l’Istituto Comprensivo III Udine.

Partenza alle 18 dal Museo Etnografico del Friuli (in via Grazzano 1), per poi muoversi lungo un itinerario articolato in 9 tappe che si concluderà alla Scuola Secondaria di I grado “Alessandro Manzoni”, in piazza Garibaldi, alle 20.30.

“La Città Inclusiva” è un progetto di ricerca che si colloca all’interno dell’Officina “Rigenerare la città e il territorio”, nell’ambito del progetto di Ateneo “Cantiere Friuli”.

"Si tratta di una sperimentazione che – spiegano i docenti Conti e La Varra -, a partire dalla considerevole quantità di spazi vuoti nel borgo Grazzano, ragiona sull’opportunità di dare casa e spazio a famiglie e attività senza ulteriore consumo di suolo. Alla luce delle considerazioni emerse, il seminario itinerante in via Grazzano vuole porre all’attenzione della città riflessioni e proposte sul tema della rigenerazione del borgo".

Mauro Pascolini, delegato del Rettore per Cantiere Friuli, sottolinea il valore dell'iniziativa e la sua coerenza con il progetto del Cantiere. "Questa iniziativa - afferma - è una ulteriore dimostrazione di come Cantiere Friuli stia concretamente rispondendo ai suoi obiettivi e tra questi quello di essere a stretto contatto con i luoghi della città e del Friuli e con la popolazione che vive quotidianamente una realtà che ha bisogno di una nuova progettualità. L’idea di un percorso, di un viaggio, di un itinerario dentro e con la città permette di affrontare nelle diverse tappe di questo pellegrinaggio laico i temi che sono propri anche del progetto Universitudine, cioè quelli di rendere Udine una città sempre più universitaria".

Guidati dagli stessi professori Christina Conti e Giovanni La Varra, e accompagnati da Linda Roveredo (Space Lab - UNIUD) i partecipanti attraverseranno i diversi ambienti del borgo dove si altereranno gli interventi dei relatori: il presidente di Vicino/Lontano Guido Nassimbeni, Mauro Pascolini, delegato del Rettore per Cantiere Friuli, e i professori Christina Conti e Giovanni La Varra introdurranno il seminario alla tappa iniziale al Museo Entografico in via Grazzano 1 (ore 18); la presidente di Kallipolis (Trieste) Ileana Toscano ed Elena Tammaro, co-founder e art director di Creaa (Udine), parleranno di “Strategie di intervento” in ambito urbano alla seconda tappa nell’Hotel Allegria in vicolo Chiuso, 1 (ore 18.20); su “Socializzare la strada” interverranno il presidente del Css Teatro Stabile di Innovazione del Fvg Alberto Bevilacqua e Luigi Nardacchione, co-fondatore di Social Street International (Bologna) alla terza tappa nel Teatro San Giorgio, in via Q. Sella 4 (ore 18.40); Corte della Magnolia è il tema della quarta tappa in via Grazzano 21 (ore 19); il professore a contratto di Economia internazionale (Uniud) Paolo Ermano si soffermerà su “Economie di intervento” alla quinta tappa all’Ortofrutta di via Grazzano 42 (ore 19.10); alla sesta tappa, in via Grazzano, 126, l’ingegner Carlo Conti e il presidente del Consorzio Housing Sociale Fvg Piero Petrucco parleranno di come “Intervenire nell’edilizia storica” (ore 19.30); alla tappa numero 7, vicino alla roggia in via Grazzano, 45, intervento di “Gente che vola”, associazione sportiva dilettantistica che cerca di promuovere il Parkour, disciplina che consiste nell'eseguire un percorso, superando qualsiasi genere di ostacolo con la maggior efficienza (ore 19.50); all’ottava tappa, all'altezza dell'Osteria “Al Marinaio” in via Cisis, 2, intervento di Valentina Asquini, co-founder dell’impresa sociale Itinerari Paralleli srl (ore 20); la nona tappa (ore 20.20) coincide con la conclusione della serata e dell’itinerario con l’inaugurazione delle mostre “La città inclusiva” e “Suoni e immagini” nella sede della scuola secondaria di I grado “A. Manzoni”, che rimarranno aperte al pubblico dal 17 al 23 maggio dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle 17. In occasione dell’apertura delle due esposizioni, si esibirà in concerto l’Orchestra della Manzoni, che quest’anno celebra il suo decennale.

La partecipazione al seminario, che vale 3 crediti formativi professionali agli architetti, è libera e gratuita. Per motivi organizzativi è consigliata l’iscrizione online.
ISCRIZIONI A QUESTO LINK

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori