Home / Tendenze / Udine, 50 anni di fondazione della sede del Tomadini

Udine, 50 anni di fondazione della sede del Tomadini

Rosolen e Pizzimenti sono intervenuti alla cerimonia nella struttura di via Martignacco

Udine, 50 anni di fondazione della sede del Tomadini

Con i suoi oltre 63mila metri quadrati di superfici immersi in un parco, 262 studenti, di cui 204 universitari e 58 frequentanti le scuole superiori, il Convitto Tomadini è da cinquant'anni un punto di riferimento nel panorama scolastico udinese e regionale.

Lo hanno evidenziato oggi anche gli assessori regionali all'Istruzione, Alessia Rosolen, e alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, intervenuti alla cerimonia per il cinquantesimo di fondazione della sede del Tomadini di via Martignacco.

L'istituto, di ispirazione cristiana, mette a disposizione vitto, alloggio e spazi comuni per l'attività sportiva e ricreativa in un'area strettamente connessa con il polo universitario dei Rizzi e con il centro studi di viale Da Vinci. Tra gli studenti ospitati vi sono anche residenti fuori regione.

"Il Tomadini è un esempio di una visione di sostegno al diritto allo studio e alle famiglie - ha evidenziato Rosolen -; la Regione ha puntato su tre assi strategici. Ha voluto innanzitutto costruire un percorso integrato di servizi, garantendo il diritto allo studio e alla formazione permanente per tutto l'arco della vita. Con la legge sulla famiglia, ora in approvazione, intendiamo sostenere il nucleo portante della società; infine, attraverso l'avvio di una convinta trattativa con lo Stato per la regionalizzazione della scuola, intendiamo avvicinare al territorio il centro di governo degli aspetti organizzativi del sistema scolastico".

L'assessore Pizzimenti, a margine della cerimonia, ha richiamato "la centralità del Tomadini tra i poli scolastici regionali" confermando il sostegno e l'attenzione della Regione verso le necessità di modernizzazione delle strutture, in particolare per gli interventi di adeguamento anti sismico.

La giornata è stata aperta dal saluto del vescovo di Udine monsignor Andrea Bruno Mazzocato e dall'orazione del presidente del convitto don Luciano Segatto. Per festeggiare l'anniversario nel parco dell'istituto oggi e domani sarà visitabile una mostra statica di vespe e lambrette.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori