Home / Tendenze / Udine, avanza il progetto per la copertura del Parco Ardito Desio

Udine, avanza il progetto per la copertura del Parco Ardito Desio

Approvato in Giunta l’aggiornamento del quadro economico del progetto

Udine, avanza il progetto per la copertura del Parco Ardito Desio

“Oggi in Giunta abbiamo approvato l’aggiornamento del quadro economico del progetto definitivo esecutivo relativo all’opera di adeguamento strutturale della copertura del Parco Ardito Desio”. Lo annuncia il Vicesindaco e Assessore ai lavori pubblici Loris Michelini.

“Si è trattato - precisa Michelini - di una modifica che si è resa necessaria non solo per fronteggiare l’aumento dei prezzi che, per vari fattori di natura geopolitica e finanziaria, si è verificato nel corso di quest’anno ma anche per recepire il nuovo prezziario regionale dei lavori pubblici. Il costo dell’opera è così aumentato di 180mila euro, passando dall’iniziale cifra di 450mila euro a 630mila euro”.

Il Vicesindaco entra quindi nel merito del lavoro. “Si tratta - spiega - di un’opera di manutenzione straordinaria riguardante, come detto, l’adeguamento strutturale della copertura presente nel Parco attraverso lavori di rinforzo della fondamenta, la posa di nuovi accoppiati antisismici e l’adeguamento delle strutture in acciaio della copertura e del corpo centrale. Sarà inoltre sostituito il manto in policarbonato trasparente e delle lattonerie, saranno posati nuovi ganci di sicurezza e le travi reticolari saranno ridipinte”.

I lavori, che dureranno circa sei mesi, inizieranno la prossima primavera. “Erano anni che i residenti dei Rizzi e i frequentatori del Parco lamentavano lo stato di deterioramento della struttura, con perdite nelle giornate di pioggia, e il concreto rischio che la stessa potesse diventare pericolosa per i tanti ragazzi che ogni giorno frequentano l’area. Si tratta quindi di un’opera che va al tempo stesso a rendere più curato e più sicuro questo spazio che rappresenta, soprattutto per i più giovani, una risorsa importante, da mantenere il più possibile in condizioni di decoro e sicurezza”, conclude Michelini.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

L'AZIENDA

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori