Home / Tendenze / Ultimi giorni per le iscrizioni alla 20ma edizione di Studiare in Friuli

Ultimi giorni per le iscrizioni alla 20ma edizione di Studiare in Friuli

Le domande vanno presentate entro il 28 giugno. L'iniziativa di interscambio è riservata ai discendenti dei corregionali all’estero

Ultimi giorni per le iscrizioni alla 20ma edizione di Studiare in Friuli

Chiudono lunedì 28 giugno le iscrizioni alla 20ma edizione di “Studiare in Friuli”, iniziativa di interscambio riservata ai discendenti dei corregionali all’estero che potrannodi frequentare un anno di studi presso i licei annessi al Convitto Nazionale ‘Paolo Diacono’ di Cividale del Friuli e le altre scuole superiori del territorio, tecniche e professionali. Il Bando per l’anno 2021-22 prevede l’assegnazione di dodici borse di studio che permetteranno ad altrettanti giovani fra 15 e i 17 anni di soggiornare nella città ducale, dove saranno inseriti nella vita convittuale e scolastica secondo gli ambiti di studio più affini alla propria formazione. Il bando è pubblicato sul sito del Convitto ed è scaricabile a questo link: https://cnpd.it/it/studiare-in-friuli-2021/.

Nel corso degli anni il Progetto Studiare in Friuli ha portato a Cividale circa cinquecento giovani provenienti da Venezuela, Argentina, Brasile, Panama, Perù, Uruguay, Belgio, Romania, Canada, Australia, Olanda, Francia e Germania. La continuità del Progetto, visti i risultati conseguiti nel tempo sia sul piano didattico ed educativo, sia sul piano del consolidamento dei legami con i friulani residenti all’estero, è stata garantita dal sostegno finanziario di diversi Enti – dalla Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia alla Fondazione Friuli, dal Comune di Cividale del Friuli alla CiviBank –. Il progetto è promosso dal Convitto “Paolo Diacono” e dall’Ente Friuli nel Mondo.


“Il valore aggiunto dell’iniziativa consiste nell’opportunità per giovani provenienti da tutto il mondo, di vivere per un anno un’esperienza culturale e formativa di grande rilevanza per la propria formazione culturale nell’ambito della scoperta della terra di provenienza della propria famiglia - ha ricordato il Rettore-Dirigente Scolastico del Convitto, Alberta Pettoello -. Gli studenti saranno seguiti da docenti-tutor e da Educatori del Convitto al fine di realizzare il progetto formativo di ciascun borsista che porterà ad un’indagine conoscitiva sulla storia e le origini della propria famiglia, tra ricerche d’archivio e sopralluoghi ai posti dei propri avi, entro una nuova sinergia con gli archivi della regione e gli enti depositari di beni documentali.”

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori