Home / Tendenze / Università di Udine, imprese partner di un corso di laurea sul cibo

Università di Udine, imprese partner di un corso di laurea sul cibo

Aspiag Service, concessionaria Despar per il Triveneto ed Emilia Romagna, Illiria di Udine ed Eurobevande di Pordenone le aziende individuate tramite bando

Università di Udine, imprese partner di un corso di laurea sul cibo

L’Università di Udine vara un nuovo modello di collaborazione con le imprese e lo fa con uno dei suoi corsi più nuovi, la laurea triennale in Scienza e Cultura del Cibo, che da oggi può avvalersi del sostegno di tre importanti aziende del settore. Sono Aspiag, concessionaria Despar per il Triveneto ed Emilia Romagna, Illiria di Udine ed Eurobevande di Pordenone le prime imprese selezionate tramite un bando messo a punto dall’Ateneo e che ufficializzano oggi la collaborazione con l’Università su più fronti, relativi alla didattica, alla ricerca, alla comunicazione e ai servizi di accompagnamento.

È la prima volta che un percorso accademico potrà contare su un supporto aziendale di questo genere. Le opportunità di collaborazione proposte alle aziende sono due: partner e main partner. Le aziende main partner sono Despar (Aspiag Service) e Gruppo Illiria, mentre l’azienda partner è Eurobevande. L’obiettivo della partnership è quello di avvicinare imprese e Università, creando una vera e propria community “think food”. Dalle testimonianze aziendali alle tesi di laurea su temi concordati, dai laboratori didattici su argomenti segnalati dalle imprese alle visite aziendali, dai servizi personalizzati di reclutamento ai focus group, numerosi sono i settori in cui l’Università concretizzerà la collaborazione con le tre imprese.


Durante il primo incontro di presentazione tra l’università e le tre aziende selezionate, che si è svolto a palazzo Florio a Udine, il rettore Roberto Pinton ha rimarcato “la volontà di realizzare rapporti sempre più solidi con il tessuto socio-economico e la disponibilità a intraprendere percorsi di collaborazione con formule innovative. Non si tratta dunque soltanto di una sponsorizzazione fine a sé stessa – ha detto -, ma dell’avvio di un nuovo modo di sviluppare collaborazioni per un progetto didattico, che potrà essere adottato in futuro anche da altri corsi di laurea”.

Non si tratta dunque soltanto di una sponsorizzazione fine a sé stessa, ma dell’avvio di un nuovo modo di sviluppare collaborazioni per un progetto didattico, che potrà essere adottato in futuro anche da altri corsi di laurea. Il corso infatti coinvolge direttamente le aziende attraverso la formula della sponsorizzazione, ma non solo. Accanto ad attori istituzionali, quali in particolare la Fondazione Friuli - principale sostenitore del corso, che fin dall’inizio ha creduto nell’importanza di questo percorso - patrocinano l’iniziativa numerose organizzazioni attive nel campo della comunicazione, promozione e valorizzazione del complesso e variegato mondo del cibo. Queste collaborazioni rappresentano una grande opportunità per gli studenti che potranno in questo modo vivere esperienze formative calate nella realtà del territorio.

“Sostenere il corso di laurea in Scienza e cultura del cibo costituisce un’evoluzione del nostro legame impresa-università, teso ad attivare una circolarità delle conoscenze, in un autentico sistema di rete" ha sottolineato Mario Toniutti, direttore generale del Gruppo Illiria.

“Eurobevande è da sempre convinta che ogni azienda della filiera debba sentirsi responsabile del successo di enogastronomia e ristorazione del Friuli Venezia Giulia, siamo orgogliosi della partnership” ha evidenziato Massimiliano Casini, responsabile marketing Eurobevande S.r.l.

“Abbiamo scelto di sostenere questo corso di laurea - ha dichiarato Fabrizio Cicero Santalena, Coordinatore Despar per il Friuli Venezia Giulia - perché verifichiamo ogni giorno sul campo quanto sia importante nella fase di recruiting avere la possibilità di incontrare persone adeguatamente formate. Il mondo del food e della grande distribuzione ha bisogno di un percorso didattico ad hoc, e l'Università di Udine è stata lungimirante ed estremamente attiva nel disegnare un corso specifico e di qualità. Aspiag Service è una delle aziende che nel Triveneto ed Emilia Romagna sta continuando ad assumere personale: questo percorso condiviso migliorerà il mercato e potrà potenziare la ricerca e la divulgazione scientifica nel nostro campo”.

Per le aziende che volessero entrare a far parte della partnership di Scienze e Cultura del Cibo c’è ancora tempo: alle tre imprese già selezionate, infatti, potranno aggiungersene altre, visto che il nuovo bando è stato riaperto con scadenza 29/2. Per info: tel 0432 556394

IL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA E CULTURA DEL CIBO
Il corso di laurea forma professionisti nella promozione e nella valorizzazione del sistema alimentare, coniugando e integrando competenze negli ambiti tecnico-scientifico, economico-gestionale, giuridico, delle scienze umane, sociali e della comunicazione. Lo spiccato carattere interdisciplinare contribuisce alla creazione di un bagaglio culturale indispensabile per cogliere i segnali di cambiamento rispetto alla tradizione e tradurli in azioni innovative. Per il settore enogastronomico si tratta di una nuova figura, capace di creare ponti tra le tradizioni culinarie, regionali nazionali ma anche quelle di oltreconfine, e l’enogastronomia del futuro. Con una visione unitaria del prodotto alimentare di qualità, il laureato in Scienza e cultura del cibo svilupperà abilità in settori diversi e complementari, svolgendo attività di pianificazione, coordinamento, gestione e divulgazione. Il Corso si caratterizza per una didattica innovativa tesa a promuovere il trasferimento delle conoscenze teoriche sul piano applicativo e orientata a favorire interazioni tra studente e realtà imprenditoriali, attraverso laboratori, seminari, stage, tirocini e visite di studio.

LE TRE AZIENDE PARTNER
Despar
Aspiag Service è la concessionaria del marchio Despar in Triveneto ed Emilia Romagna. Nella propria area di attività gestisce 238 filiali dirette ad insegna Despar, Eurospar ed Interspar e rifornisce circa 340 dettaglianti associati alle insegne.
Assieme alle concessionarie SPAR di Austria, Slovenia, Croazia e Ungheria, Aspiag Service fa parte del gruppo SPAR Austria, la più grande realtà territoriale all’interno di SPAR International. Ha chiuso il 2018 con oltre 8.000 collaboratori ed un fatturato di 2,25 miliardi di euro. L'Azienda si distingue nel mondo del retail per il proprio impegno ambientale (prima azienda italiana della GDO ad ottenere la certificazione UNI EN ISO 14001) e sociale (grazie alla collaborazione con Last Minute Market e con Il Banco Alimentare recuperando e rimettendo virtuosamente in circolo le eccedenze alimentari).

Gruppo Illiria
Illiria opera nel settore della distribuzione automatica di alimenti e bevande garantendo in tutto il nord e centro Italia, tutti i giorni e tutto il giorno, una pausa di qualità in termini di funzionalità dei distributori, responsabilità nutrizionale e sostenibilità. Comprendere, anticipare e soddisfare i bisogni dei clienti è il principale obiettivo di Illira, che lavora per realizzare aree ristoro confortevoli e funzionali, assicurando una customer experience eccellente e misurabile in tutti i punti di contatto quotidiani tra i consumatori e l’azienda, offrendo un assortimento di prodotti senza confronti e un servizio su misura per tutti: nessuno è troppo piccolo o troppo grande per la capillare organizzazione di Illiria. Qualità e responsabilità per Illiria significano massima attenzione al cambiamento tecnologico, culturale e di prodotto. Illira sostiene corretti stili di vita attraverso progetti di sana alimentazione, proponendo una vasta scelta di prodotti salutistici, biologici, per intolleranze. Crea canali di acquisto sostenibili a livello ambientale attraverso la cooperazione con produttori locali, valorizzando i prodotti a Km 0.

Eurobevande
Eurobevande nasce nel 1999, ma riassume al suo interno quasi mezzo secolo di lavoro nella distribuzione delle bevande. Sede principale a Pordenone, altri 3 depositi presenti in Friuli Venezia Giulia (Lignano Sabbiadoro, Aquileia e Trieste). Oltre 3.000 clienti serviti nel settore dell'Ho.Re.Ca., in Friuli Venezia Giulia e in Veneto orientale. Nel 2013 Eurobevande idea il concept di “The Beverage Community”, dove insieme ai produttori, ai gestori dei locali, ai loro clienti, e alla propria rete vendita di professionisti, ogni giorno, tutti sono impegnati a dar vita al grande mercato away from home. Nel 2016 crea la struttura di Palagurmé, con l'obiettivo di far crescere la cultura professionale nel mondo dell'Ho.Re.Ca. attraverso la formazione degli operatori del settore. Con un fatturato di 30 milioni di euro, Eurobevande si posiziona tra le prime 40 aziende della distribuzione del beverage in Italia e tra le prime 250 aziende in Friuli Venezia Giulia.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori