Home / Tendenze / Uomini in scarpe rosse, passeggiata silenziosa contro la violenza di genere

Uomini in scarpe rosse, passeggiata silenziosa contro la violenza di genere

Sabato 27 novembre, a Udine, la manifestazione per richiamare ogni uomo ad agire in prima persona, a non delegare ad altri sentendosi escluso da un problema che riguarda la società intera

Uomini in scarpe rosse, passeggiata silenziosa contro la violenza di genere

Sabato 27 novembre, dalle 15.30 alle 17, si svolgerà a Udine la prima passeggiata silenziosa degli uomini contro la violenza di genere.

L’iniziativa che ha ricevuto il patrocinio della Commissione Pari Opportunità del Comune di Udine hanno aderito il Coordinamento Donne dell’ANPI di Udine e le Associazioni, SAVI ASUFC, L’Istrice, il Centro Gestalt e Il Cerchio degli uomini. Il tutto è nato dall’idea del biellese Paolo Zanone, direttore artistico della compagnia Teatrando di Biella, che con la sua performance, ha dato inizio a un movimento di sensibilizzazione tutta maschile sul tema della violenza contro le donne. La performance oltre ad Udine, verrà effettuata in numerose città italiane: Urbino, Pescara, Biella, San Bonifacio (Verona), Genova, Crema, Lamezia Terme (Catanzaro), Fano (Pesaro), Villa Bartolomea (Verona), Gradara (Pesaro Urbino), Varese, Somma Vesuviana (Napoli), Udine, San Costanzo (Pesaro Urbino).


Gli Uomini in scarpe rosse porteranno il loro messaggio perché anche le Istituzioni assumano un atteggiamento di ascolto attivo quando le donne denunciano e predispongano interventi efficaci per sradicare definitivamente questo crimine contro l’umanità. Tutto ciò a testimonianza del fatto che anche gli uomini hanno deciso di non voltare la testa dall’altra parte e di assumere le loro responsabilità nei confronti degli altri uomini, chiamati a una riflessione e a un’azione che contrasti un crimine contro le donne in quanto donne.

Partendo dal Giardino Ricasoli (l’incontro degli aderenti è fissato per le 15.00), il cammino degli uomini si snoderà in silenzio in fila indiana, , per Via Piave, via Gorghi, via Savorgnana, piazza Venerio, via Odorico da Pordenone, via Ginnasio Vecchio, piazza XX Settembre, via Battisti, via del Gelso, via Poscolle, vicolo Gorgo, area verde Cappello, via Magrini, via Girardini, via Deganutti, via Cosattini, largo dei Pecile, via Zanon, via del Gelso, via Battisti, fino a raggiungere piazza XX Settembre dove l’avvocato Andreina Baruffini, vice presidente di Snoq?Udine, parlerà sul significato del 25 novembre e sulla performance degli uomini.

La manifestazione è un’occasione non solo per denunciare l’impressionante catena di femminicidi, e purtroppo anche di infanticidi, che insanguinano le nostre case, la nostra intimità, le nostre città, ma anche per richiamare ogni uomo ad agire in prima persona, a non delegare ad altri sentendosi esclusi un problema che è di genere, ma che riguarda la società intera.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori