Home / Tendenze / Valbruna capitale delle nanotecnologie

Valbruna capitale delle nanotecnologie

Dal 2 al 5 luglio, è in programma il primo Festival Nanogreen del Friuli Venezia Giulia

Valbruna capitale delle nanotecnologie

E' stato presentato ufficialmente Nanovalbruna, il primo Festival Nanogreen del Friuli Venezia Giulia, che si terrà dal 2 al 5 luglio a Valbruna e dintorni. I dettagli sono stati illustrati nella conferenza stampa in videoconferenza su Zoom con Giulia Grancini (Professoressa di Chimica presso università di Pavia e direttore scientifico di NV2020), Paola del Zotto Ferrari (President Accademia di Gagliato) e Annalisa Chirico (coordinatrice del progetto assieme al fratello Francesco) che hanno risposto alle domande dei giornalisti via Chat in diretta, anche con il maestro Alberto Busettini e Tiziana del Fabbro.

Questo evento, incentrato sull’applicazione delle nanotecnologie per la soluzione di problemi ambientali, promuove una doppia prospettiva: individuare soluzioni innovative a sostegno della Green Economy e mettere in gioco le straordinarie risorse naturalistiche, economiche e sociali di questo territorio e della sua comunità. La manifestazione, pensata e progettata da mesi, è stato rivisita alla luce dell’emergenza sanitaria. Doveva prendere il via ad agosto, mentre si svolgerà il primo fine settimana di luglio con l’intento di dare un segnale forte di ripresa e rinascita e con la voglia di disegnare scenari futuri, nel rispetto della natura e dell’uomo che la abita.

L’evento sarà in parte virtuale, un meeting scientifico a cui parteciperanno leader internazionali del settore, alcuni in presenza e altri in collegamento da tutto il mondo, con incontri tra scienziati esperti e tecnici che si confronteranno sui temi della sostenibilità ambientale. Sarà adottata una innovativa formula con duetti di ospiti che venerdì pomeriggio interverrano in contemporanea e la prima coppia “interspaziale” sarà composta da Mauro Ferrari e Luca Parmitano.

Non mancheranno momenti di scambio con la comunità locale, passeggiate e escursioni e due giorni di attività dedicate ai ragazzi in età scolare (NanoPiciule), attività guidate da giovani ricercatori, da docenti esperti, realizzate con la collaborazione e la presenza di scienziati senior, oltre a un concerto nel bosco (sabato 4 luglio) e domenica una passeggiata nella foresta di Tarvisio.

La manifestazione di carattere scientifico divulgativa è realizzata con il sostegno della Regione - Assessorato alla Cultura e Sport, in collaborazione con il Comune di Malborghetto -Valbruna, Federsanità Anci Fvg, Promoturismo Fvg, Fondazione Pittini e con il patrocinio delle Università degli Studi di Udine e Trieste. Valbruna, la Val Canale, la foresta di Tarvisio, le Alpi Giulie rappresentano un’oasi incontaminata di straordinaria ricchezza, questo Festival darà il suo contributo per renderla visibile a tutti.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori