Home / Tendenze / Violenza sulle donne, un'app per chiedere aiuto

Violenza sulle donne, un'app per chiedere aiuto

A seguito dell’emergenza, l’attenzione delle forze dell’ordine su quanto avviene nelle nostre case è molto forte

Violenza sulle donne, un\u0027app per chiedere aiuto

A seguito dell’emergenza, l’attenzione delle forze dell’ordine su quanto avviene nelle nostre case è molto forte. Lo testimonia anche la modifica all’applicazione youpol, dove fino a pochi giorni fa si poteva segnalare fatti di bullismo e droga e, in una sezione generica, si inserivano altre segnalazioni. Ora, invece, a disposizione delle vittime di violenza dentro casa (e pure degli eventuali testimoni) c’è un’apposita sezione, nella quale segnalare episodi di violenza domestica, anche in maniera anonima e scrivendo un semplice messaggio. Quest’ultimo arriva in sala operativa, dove si accende un allarme dedicato e l’operatore deve verificare immediatamente la situazione disponendo se necessario l’intervento. La polizia, sia che si scelga la modalità anonima, sia quella registrata, esaminerà comunque la segnalazione. Tuttavia, registrarsi permette di seguire l’operato della polizia di stato in base alla segnalazione ricevuta, integrare le informazioni già trasmesse, se incomplete, e visualizzarle in qualsiasi momento. Per scaricare e installare l’applicazione sul proprio telefono è sufficiente connettersi agli appositi servizi come Play Store per Android o App Store per Iphone.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori