Home / Viaggi / A Grado e Lignano sventola ancora la Bandiera Blu

A Grado e Lignano sventola ancora la Bandiera Blu

Le due località balneari del Fvg si confermano tra le spiagge più belle e più pulite d'Italia

A Grado e Lignano sventola ancora la Bandiera Blu

Anche quest'anno Grado e Lignano Sabbiadoro sono state premiate con la Bandiera Blu, il prestigioso vessillo - istituito nel 1987 - assegnato ogni anno in 49 Paesi alle località turistiche balneari che rispettano la gestione sostenibile del territorio, delle spiagge e del mare.

L'ambìto riconoscimento assegnato dalla Fee - Foundation for Environmental Education - Fondazione per l'Educazione Ambientale è un certificato di qualità, legato alle acque di balneazione e ai servizi erogati, anche sul fronte anti-Covid.

Per la località balneare friulana si tratta della 33esima bandiera, mentre per l'Isola del Sole questo è il 34esimo riconoscimento.

Tra i criteri valutati per l'assegnazione del riconoscimento ci sono acque di balneazione, efficienza della depurazione e della gestione dei rifiuti, presenza di aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano, aree verdi, servizi in spiaggia, abbattimento delle barriere architettoniche, corsi d'educazione ambientale, strutture alberghiere, servizi d'utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, certificazione ambientale delle attività istituzionali e delle strutture turistiche, e pesca sostenibile.

Sono 427 le spiagge da sogno in Italia nel 2022, 11 in più rispetto allo scorso anno, con la Liguria che si conferma ancora una volta al top seguita a, pari merito da Campania, Toscana e Puglia. 

La cerimonia di consegna, presieduta dal ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini, si è svolta questa mattina a Roma: in totale sono stati 210 i Comuni italiani premiati, nove in più rispetto all’anno scorso.

I COMMENTI. L’assessore all’Ambiente della Città di Lignano, Paolo Ciubej, ha partecipato in videoconferenza alla premiazione a nome di tutta l’amministrazione comunale: “Siamo estremamente soddisfatti ed orgogliosi per essere stati riconfermati per la trentatreesima volta assegnatari della Bandiera Blu. L’amministrazione comunale insieme ai suoi cittadini non ha mai smesso di impegnarsi, ognuno per la propria competenza, per la conferma di questo prestigioso riconoscimento. Lignano Sabbiadoro è sempre più green, ha sempre più piste ciclabili e, naturalmente, presidia servizi cruciali quali la raccolta differenziata e la qualità delle acque di balneazioni e non solo. A tutto ciò si aggiungono la valorizzazione delle aree naturalistiche presenti sul territorio e un arredo floreale di primordine che, non per caso, è celebrato e fotografato da milioni di turisti”.

“La bandiera blu sventola sul pennone più alto dell’Isola del Sole per la 34esima volta, un record condiviso con la località di Moneglia in Liguria, e impreziosisce i 130 anni di storia turistica di Grado, a garanzia della qualità dell’acqua e dei servizi che sono anche i parametri più richiesti dal turismo nell’era della nuova normalità”, commentano da Grado.

“Oltre a essere un’incantevole località balneare con un antico centro storico, Grado ha molte altre caratteristiche che la rendono la destinazione perfetta per una vacanza di vero benessere: lo splendido paesaggio lagunare (con la sua straordinaria ricchezza naturale di biodiversità), la lunga spiaggia dorata esposta a Sud che consente di godersi i raggi del sole per l’intera giornata, il mare caldo e tranquillo, l’eccellente tradizione gastronomica. La mitezza del clima, le proprietà terapeutiche della sabbia, i benefici derivanti dalla sua aria ricca di iodio ne fanno un luogo di benessere e relax, caratteristiche cui si aggiunge la consolidata assegnazione della Bandiera blu”.

“Alla fine dell’800 Grado divenne la meta privilegiata della buona borghesia e della nobiltà dell’Austria-Ungheria e queste sue peculiarità fecero sì che il 25 giugno del 1892 l’Imperatore Francesco Giuseppe proclamasse ufficialmente Grado “Stazione di cura e soggiorno”. Nel giro di qualche decennio l’Isola divenne il luogo di villeggiatura marina più alla moda dell’Impero e ancora oggi la sua bellissima spiaggia conserva quest’aura di eleganza fuori dal tempo”.

1 Commenti
Tommy86

Più pulite forse si ( se lo dicono i dati…), più belle ho i miei dubbi visto che Sardegna, Sicilia, Puglia, Calabria sono sempre in italia…!😅 cmq a Grado per la giornata in spiaggia con ombrellone e lettini bisogna fare un finanziamento a tasso zero, per non parlare del fatto che per farsi un bagno bisogna camminare 2,6 km perché l’acqua arrivi almeno alla vita…! 🤷🏻‍♂️

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori