Home / Viaggi / A Lignano riparte il progetto Arianna

A Lignano riparte il progetto Arianna

Lo scopo è sempre quello di affrontare le problematiche di conciliazione tra tempi di vita e di lavoro nel settore turistico

A Lignano riparte il progetto Arianna

Per dare un segnale di continuità e lavorare sulla sostenibilità sociale, l’Amministrazione comunale di Lignano Sabbiadoro ha deciso di proseguire anche quest’anno con il Progetto Arianna. Lo scopo è sempre quello di affrontare le problematiche di conciliazione tra tempi di vita e di lavoro nel settore turistico stagionale, con l'obiettivo di mappare in modo più preciso i bisogni dei lavoratori e delle lavoratrici, accrescere l'attenzione delle imprese verso i temi della conciliazione e del benessere organizzativo, migliorare l'attrattività generale del territorio per lavoratori e turisti.

Nato nel 2019 grazie al supporto dei Bandi regionali per le Pari opportunità e proseguito per volontà del Comune oltre la fine del bando, anche nel 2020 il progetto è andato avanti, nonostante le difficoltà che il comparto turistico ha dovuto affrontare per effetto della pandemia. In concomitanza con l’apertura della stagione estiva è stato infatti assegnato a 7 realtà del territorio il logo "Lignano for Workers - Lignano per chi lavora", marchio con cui il Comune riconosce alle singole realtà aziendali l’impegno e gli sforzi profusi nel rispondere in modo proattivo ai bisogni dei dipendenti, in termini di benessere organizzativo e conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Il progetto continua anche quest’anno, con l’assegnazione del logo alle attività che ne faranno richiesta e che avranno i giusti requisiti. Novità del 2021: il Comune di Lignano ha deciso di mettere a disposizione degli operatori e dei loro dipendenti un programma di formazione gratuita per facilitare l’accesso al logo. Come spiega l’Assessore alla Viabilità e traffico, Sanità, Servizi informatici e Pari opportunità, Marina Bidin: “Sappiamo che il momento è difficile per tutti e per tutte, ma proprio per questo abbiamo voluto dare come Comune un segnale di continuità rispetto al progetto, perché siamo convinti che lavorare sulla qualità e sull’attenzione alla persona può rappresentare per le imprese una leva di distinzione in prospettiva futura”.

Per scoprire l’iniziativa e avere tutte le informazioni specifiche su come accedere alla formazione gratuita e richiedere il logo, è possibile collegarsi giovedì 4 marzo alle 10.30 su piattaforma Meet. All’incontro, saranno presenti l’Assessore Bidin e le coordinatrici del progetto, Patrizia Daneluzzo e Giovanna Tinunin di DOF.

Questo è il link per il collegamento

Per confermare la presenza o chiedere ulteriori info: educazione@lignano.org

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori