Home / Viaggi / Al Man di Cividale... in treno

Al Man di Cividale... in treno

Siglata la convenzione tra Museo archeologico e Società ferrovie Udine-Cividale per la futura promozione integrata dell’offerta turistica culturale

Al Man di Cividale... in treno

Il direttore del Polo museale del Friuli Venezia Giulia, Luca Caburlotto, e l’amministratore unico della Società ferrovie Udine Cividale (Fuc), Maurizio Ionico, hanno approvato un accordo di partnership per la promozione integrata dell’offerta turistica e culturale.

Presenti anche il direttore del Man, Angela Borzacconi, la responsabile marketing e comunicazione di Fuc, Sabrina Paola Manzini, e i rappresentanti del trasporto passeggeri Obb per il Land Carinzia, Clara Chiaradia e Roland Frank. L’accordo, attualmente in fase di perfezionamento, sarà presto attivo.

La convenzione tra il Polo museale del Friuli Venezia Giulia e Fuc, in partnership con la società Obb Personenverkher Ferrovie Federali Austriache, consentirà ai possessori del biglietto della tratta Udine Cividale e Mi.Co.Tra. (servizio ferroviario transfrontaliero Trieste-Udine-Villaco), di godere di una scontistica sul biglietto di ingresso al Museo Archeologico Nazionale di Cividale.

In particolare, ai possessori del biglietto Mi.Co.Tra, sarà applicata la tariffa ridotta sul biglietto d’ingresso (gratuito fino a 18 anni di età); mentre per i possessori di titolo di viaggio del servizio ferroviario Udine - Cividale la tariffa ridotta sarà applicata alle comitive (superiori ai 6 partecipanti), prevedendo comunque la gratuità fino a 18 anni di età.

La promozione del Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli, che ospita la più importante collezione longobarda esistente in Italia, costituisce una rilevante operazione di valorizzazione del territorio, nella prospettiva di incentivare e incrementare un turismo di qualità verso la città, la cui identità culturale trova piena espressione nelle sue significative realtà museali. Programmi, iniziative ed eventi speciali del Man potranno dunque raggiungere i fruitori della linee ferroviarie Trieste-Udine-Villach e Udine-Cividale, che contano complessivamente 540.000 passeggeri trasportati all’anno e che nel giugno 2018 ha visto l’importante attivazione del prolungamento su Trieste.

Per Ferrovie Udine Cividale è un ulteriore tassello nella collaborazione con il territorio regionale, che ha come obiettivo la creazione di un'offerta di carattere turistico e culturale sempre più articolata, capace di far scoprire luoghi e siti unici già patrimonio Unesco.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori