Home / Viaggi / Cominciata l’avventura dei Cavalieri in Vespa

Cominciata l’avventura dei Cavalieri in Vespa

Denis Ciani ed Edi Fadelli sono partiti dalla piazza di Aviano verso l’Europa dell’Est

Cominciata l’avventura dei Cavalieri in Vespa

I “Cavalieri in Vespa”, Denis Ciani ed Edi Fadelli, sono partiti sabato mattina da piazza Duomo, ad Aviano, per il loro viaggio a caccia della quarta stella. Dopo aver conquistato Capo Nord, le isole Canarie e l’Islanda, i due vespisti friulani puntano verso l’Europa dell’Est in sella alle loro Vespa Px 200. L’obiettivo è di toccare i quattro punti cardinali d’Europa viaggiando sulle due ruote.

Un viaggio che li vedrà percorrere poco più di 6 mila chilometri in un mese, con il rientro che è già stato fissato al 23 luglio, nella villa De Brandis di San Giovanni al Natisone. Non è escluso un ingresso in Ucraina, con un arrivo a Leopoli, ma la certezza arriverà solo nei prossimi giorni. Sono in corso le trattative con il consolato ucraino.

Questa mattina la partenza, con Ciani e Fadelli che sono stati festeggiati dai componenti dei loro club di appartenenza, Gemona e Aviano. "Siamo un po’ emozionati, l’ultimo viaggio sarà il più difficile - racconta Ciani -. Attraverseremo l’Europa dell’Est, ma ancora non è definito tutto il percorso, visto che potrebbero esserci delle deviazioni strada facendo".

Ad accompagnare i due avventurieri saranno sempre le loro Vespa Px 200: "Andiamo via con tutto quello che ci serve senza alcun mezzo di appoggio - specifica Fadelli -. L’unica compagnia che avremo sarà quella delle persone che ci seguiranno da casa". Il viaggio dei “Cavalieri in Vespa” potrà essere seguito giornalmente sulla loro pagina Facebook.

A rappresentare il Vespa Club Gemona, in piazza Duomo, c’era Claudio Baldissera: "Avere come nostro socio un vespista come Ciani è una grande soddisfazione, in quanto affronta viaggi di una certa rilevanza portando il nome del club in giro per l’Europa". Per Aviano, a fare gli onori di casa, è intervenuta la presidente, Paola Fedele: "Per noi è un orgoglio che un nostro iscritto abbia deciso di partire e di aprirsi all’Europa. Con il suo entusiasmo ci ha contagiato, e noi faremo il tifo per lui seguendolo a distanza". Il club, per l’occasione, ha anche predisposto una fascia ad hoc, numerata, per celebrare il viaggio dei due Cavalieri, “Ultima tappa Est 2022”.

L’avventura dei vespisti friulani è sostenuta da alcuni sponsor locali e internazionali, come Lostuzzo, Le Vigne di Zamò, Venetian Gold, Nuova Polan, Ufo Blu, Serenissima Gomme, Marmotech, Nuova Polan, onoranze funebri Palmanova, La Ducale e Bernardis, officina Al Ponte, Marmi Ciani, Centro revisioni manzanese, W-Eye, Aido, ristorante Giovanna, affilautensili Natisone, Akrass, Veneta Gold, Repsol.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori