Home / Viaggi / EatNmeet, da Las Vegas alla conquista del Fvg

EatNmeet, da Las Vegas alla conquista del Fvg

L'innovativa App, lanciata da tre giovani triestini, punta a far scoprire la cucina locale... a casa degli abitanti

EatNmeet, da Las Vegas alla conquista del Fvg

Dopo il riconoscimento internazionale ottenuto con la partecipazione al Ces 2020 di Las Vegas, la fiera dell’innovazione più grande al mondo, EatNmeet ha deciso di espandersi in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di un'applicazione che permette ai turisti di andare a mangiare un piatto tipico a casa delle persone locali e a queste di far conoscere le ricchezze e le specificità del proprio territorio e al contempo di sentirsi in viaggio nella comodità di casa propria.

L’idea porta la firma di Federico Lonza, Giulia Confortin e Arcangelo Trani, due giovani triestini e un giuliano d’adozione. “Dopo anni di studio e lavoro all’estero – raccontano – siamo rientrati in Italia e abbiamo fondato EatNmeet. Federico, nel corso di un viaggio in Cina, ha avuto modo di conoscere ed essere ospitato dalle persone locali. Il sentimento più forte, al ritorno da quell’avventura, era il desiderio di far provare anche ad altri quella che per lui è stata l’esperienza più indimenticabile del viaggio. A guidarci, quindi, sono la passione per i viaggi, l’amore per la tradizione locale e il desiderio di collegare culture diverse. Per questo proponiamo da un lato un turismo esperienziale e personalizzato che passa attraverso il cibo e la relazione, contrapponendosi a un turismo standardizzato ‘mordi e fuggi’. Dall’altro lato crediamo che le persone locali siano la prima e più autentica vetrina per il territorio e che, grazie agli eventi creati da loro, si possano valorizzare le specialità alimentari, e non solo, del nostro Paese”.

Come funziona? “L’host, ovvero la persona locale, crea l’evento, proponendo un menù, corredandolo di foto, e inserendo la data e il prezzo del pasto. Il guest, ossia il viaggiatore, trova gli eventi attivi in base alla località, effettua il pagamento ed entra in contatto con l’organizzatore dell’evento che più risponde alle sue esigenze mandandogli un messaggio di presentazione. L’applicazione risulta intuitiva e veloce e permette d’essere utilizzata anche da utenti poco esperti di tecnologia o che in precedenza non hanno mai fatto esperienze di viaggio di questo tipo. La sicurezza è fondamentale e parte dalla fase di registrazione; a ciò si aggiunge un sistema di recensioni reciproche da parte di host e guest e una certificazione degli ospiti”, spiegano ancora gli ideatori di EatNmeet.

“Avendo raccolto l’interesse di molti utilizzatori in Italia in breve tempo, siamo stati selezionati per rappresentare la delegazione italiana al Ces 2020, al quale abbiamo partecipato insieme al nostro sponsor, Domori. Al Consumer Electronics Show abbiamo avuto modo di incontrare esperti del settore tech e innovazione, imprenditori, finanziatori e anche Paola Pisano, Ministro dell’Innovazione tecnologica e della Digitalizzazione”.

“Cosa dicono di noi? Wired Italia, la principale rivista specializzata in web, tech e innovazione, ci ha inseriti tra le sette startup italiane partecipanti al Ces 2020 da tenere d’occhio”, raccontano ancora gli ideatori di EatNmeet. “Andrea Galeazzi, l’informatore in ambito tecnologico più seguito in italia con oltre 850.000 seguaci, ci ha incontrati al Ces e ha parlato di noi in uno dei suoi ultimi video. Ancor prima di Las Vegas, il Corriere della Sera ha scritto di noi nella sezione economia e innovazione”.

EatNmeet è scaricabile gratuitamente per Android e per Ios e conta alcune migliaia di utilizzatori e già più di 100 host iscritti ed eventi attivi in prevalenza a Roma, Napoli e Trieste dove l’iniziativa ha avuto un ottimo riscontro. Da qui si può scaricare l'app

“In Friuli Venezia Giulia cerchiamo host appassionati di cucina e con la voglia di vivere esperienze arricchenti”, spiegano ancora i tre giovani triestini. “Per chi fosse interessato a iscriversi, conoscere viaggiatori interessanti e ricevere un’entrata extra può trovare tutte le informazioni qui. Durante il Ces abbiamo registrato l’interesse di investitori anche esteri e ora stiamo lavorando per espandere il progetto, chiuderemo il round di finanziamento entro fine febbraio. Per chi fosse interessato a farne parte può contattarci attraverso il sito eatnmeet.app. Dal 31 gennaio al 2 febbraio parteciperemo a Itinerando, la fiera dedicata al turismo esperienziale che si svolge a Padova".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori