Home / Viaggi / Miramare, estate tra teatro, natura e cultura

Miramare, estate tra teatro, natura e cultura

Nel Parco storico tanti appuntamenti per grandi e anche per bambini fin dal tardo pomeriggio

Miramare, estate tra teatro, natura e cultura

Nel magnifico contesto del Parco storico di Miramare, l’estate 2022 percorre tutti i linguaggi dello spettacolo. Fin dal tardo pomeriggio, ammantati dall’affascinante luce del tramonto o dal chiarore della luna e delle stelle, gli spettatori hanno a disposizione un calendario variegato che ha avuto il suo prologo il 24 e 25 giugno con la lettura scenica dello Zibaldone Triestino per il Festival Estivo del Litorale.

Il programma estivo di Miramare entra nel vivo a luglio e agosto. Sotto l’egida dei maestosi alberi del Parco ottocentesco di Massimiliano grandi e bambini potranno vivere l’emozione che regala la magica fusione di natura e cultura.

Libra | Rappresentazione teatrale con visual mapping (29-30 giugno ore 21.30). E’ una storia futura, una rappresentazione teatrale con visual mapping su tre facciate del Castello di Miramare. Basato su un soggetto dell’astrofisico Roberto Trotta, la realizzazione di questo progetto è frutto della collaborazione fra Sissa e il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare. Il progetto ha coinvolto più di trenta persone tra attori, videomaker, musicisti e visual artist.

In un futuro prossimo, il cielo è oscurato dai satelliti artificiali di una multinazionale. Virgil, supervisore dell’azienda, scopre misteriosi fotogrammi nelle pubblicità che sembrano collegati a una bizzarra sindrome collettiva di cui soffre anche sua moglie. Basterà l’aiuto di un’adolescente e un’intelligenza artificiale per trovare la soluzione al problema?

Biglietti

Concerto nell’ambito del festival Triesteclassica (8 luglio ore 21.15). Alle celebri Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi si affiancano le Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla: la sequenza inedita e in prima esecuzione assoluta, commissionata a Igor Zobin da Triesteclassica Aps, alterna e amalgama le “Stagioni-Estaciones”, delineando salti temporali e stilistici entusiasmanti, resi ancor più emozionanti dalla visione di immagini evocative e realizzate appositamente per l’evento.

Visioni è un Festival di concerti multimediali che unisce musica e immagini, contestualizzati in ambienti la cui bellezza architettonica è riconosciuta. La rassegna eleva sia la proposta artistica sia il luogo trasportando il pubblico in un nuovo mondo di emozioni.

Il Festival sarà inaugurato il 7 luglio e avrà luogo dall’8 al 17 luglio 2022.

Concerto di inaugurazione della rassegna estiva 2022 de Il Rossetti a Miramare (16 luglio ore 21.30). Si apre il 16 luglio la rassegna estiva de Il Rossetti nel Parco del Castello di Miramare. Un’estate all’insegna della bellezza, della natura, dell’emozione, della prosa e della poesia, che sarà inaugurata alla luce delle stelle il 16 luglio alle 21.30 con un concerto, in partnership con la Società dei Concerti di Trieste, all’interno del Progetto Beethoven. La musica impetuosa di Beethoven - eseguita dall’Orchestra di Padova e del Veneto, l’anelito alla libertà dell’Egmont goethiano nell’interpretazione di Fabrizio Bentivoglio, che darà una sublime interpretazione ai testi, nella drammaturgia di Grillparzer. Bentivoglio, ammirato per la raffinata carriera teatrale, per i film di successo, possiede una rara sensibilità e passione musicale, molto preziosa in questo contesto.

Apre il programma la prima sinfonia che segna il passaggio tra il mondo Classico e quello Romantico e mostra tratti innegabilmente nuovi. Nel riallacciarsi ai modelli del passato, Beethoven già non mancava di esibire l’intemperanza verso le regole, l’urgenza verso più ambiziose prospettive. Questa prima sinfonia fu intesa come un monumento rivoluzionario, una pietra di paragone ineludibile per i compositori che volessero cimentarsi in questo genere.

Biglietti

Shakespeare in the Park - rappresentazione teatrale (dal 19 al 31 luglio ore 19.30). Dopo il successo dell’anno scorso, torna “Shakespeare in the Park”, a cura di Paolo Valerio, Direttore del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Il Rossetti di Trieste, in una versione rinnovata con frammenti d’amore, passione, potere e gelosia che animeranno il Castello e il Parco di Miramare dal 19 al 31 luglio, alle 19.30. Seguendo lo spettacolo ci si rende conto di come le parole di Shakespeare, i suoi personaggi, l’ispirazione dei suoi sonetti, si incastonino perfettamente nel rigoglio lussureggiante e romantico del Parco, e negli scorci del Castello. Appare naturale incontrarvi la passione di Ofelia, il candore di Giulietta, l’impeto di Romeo, o l’animo cupo di Amleto, tempestoso come le onde che s’infrangono sotto le torri merlate. Gli spettatori li scorgeranno in questi contesti di limpida bellezza, ritrovando qualche brano amato lo scorso anno, altri divertenti o commoventi, sorprendendosi per nuovi incontri che si alterneranno a momenti musicali e coreografici.

biglietti

I piccoli di Podrecca - spettacolo di marionette (dal 2 al 25 agosto dalle 17). Nei pomeriggi d’estate, nella zona del Castelletto, il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare ospiterà il teatro più antico e amato del mondo, quello delle marionette!

La novità dell’edizione 2022 per la collaborazione con il Teatro stabile del Fvg Il Rossetti, saranno i Piccoli di Podrecca, marionette a filo create a partire dal 1914, dal cividalese Vittorio Podrecca, che incantò con la sua compagnia, generazioni di adulti e bambini.

I Piccoli si esibiranno all’ombra dei maestosi alberi del Parco di Miramare, nei pressi del Castelletto, in numeri musicali, surreali e divertenti ispirati alla cultura del Novecento. Alla fine di ogni spettacolo, gli esperti marionettisti faranno provare al pubblico l’emozione e la difficoltà di animare i piccoli di Podrecca. La regia è di Barbara Della Polla con la collaborazione di Ennio Guerrato, i marionettisti sono Roberta Colacino, Gaia Mencagli e Giada Bigot, Sara Flego, Silvia Ponton.

biglietti

La strada dei libri passa da… (lettura per bambini – fasce d’età 2-6 anni e 6-12 anni, 5 agosto ore 17). Evento nell’ambito del Progetto LeggiAMO 0-18 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con Centro per la Salute del Bambino onlus, Damatrà onlus e WWF Area Marina Protetta di Miramare. Parchi e giardini per tutta l’estate, da giugno a settembre, ospitano appuntamenti di lettura invitando grandi e piccoli a condividerne il piacere all’aperto, per scoprire insieme il gusto della relazione tra bambini, libri e natura. Oltre 60 appuntamenti, per un’estate di racconti a cielo aperto! A Miramare l’appuntamento si svolgerà nell’area del Bagno Ducale. “La strada dei libri passa da… è una rassegna rivolta a bambini e famiglie e unisce spettacoli teatrali, letture sceniche, laboratori musicali, visite speciali dentro ai musei e altre proposte curiose. L’idea dell’iniziativa è di far uscire i libri dalla biblioteca, per farli “camminare” verso il teatro, il museo, il cinema, la mediateca, nelle case della musica, nei parchi, nei giardini e anche … a casa delle persone! Una nuova strada, fatta di storie, che raggiunge tanti luoghi per unire al piacere della lettura condivisa anche le altre arti, e i più diversi contesti culturali.

Il progetto, che ha come capofila Damatrà onlus, lega la promozione della lettura agli altri percorsi di promozione culturale presenti sul territorio, con la volontà di attivare sinergie che accompagnino la crescita dell’intera comunità.

Info qui. Prenotazioni: 040 224147; info@ampmiramare.it

I segreti dei giardini dell’arciduca. Il sogno eterno di un principe viaggiatore - rappresentazione teatrale (dal 18 al 28 agosto ore 19.30). Prima assoluta il 18 agosto e repliche fino al 28, alle 19.30, per lo spettacolo scritto e diretto da Paola Bonesi su idea del Direttore del Museo storico di Miramare Andreina Contessa, interpretato dagli attori di riferimento del Teatro Stabile Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Andrea Germani, Riccardo Maranzana, Maria Grazia Plos e da Francesca Boldrin, Alessandro Colombo, Serena Costalunga, Giulio De Santi, Giacomo Faroldi, Radu Murarasu.

“Avete mai pensato al singolare rapporto che si crea tra un giardino e la vita del suo artefice?”. I segreti dei giardini dell’arciduca riflette sul rapporto che si crea fra un giardino ed il suo artefice, fra la meraviglia di Miramare e l’Arciduca che ne immaginò ogni angolo e lo concepì assieme al giardiniere di corte Jelinek che accoglierà i visitatori e li accompagnerà a scoprire le fascinazioni di quei luoghi, dove il tempo dismette il suo ticchettio in favore di un eterno presente. Ecco allora che nelle atmosfere fatate del Parco, complice la luce radente della sera, capiterà d’incontrare personaggi di un’altra epoca, desiderosi di raccontare le proprie storie, legate al principe poeta e navigatore, inseguitore di chimere d’oltremare, inventore di un giardino unico nel suo genere, quel principe che scriveva: "Oh, lasciatemi i miei silenziosi quieti sentieri, il viottolo nascosto nel bosco dei mirti. La cura della Scienza e delle Muse, è più dolce, credetemi, dello splendore dell’oro".

Biglietti

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori